Sauna di Corniglio, la frana avanza e fa paura: abitazioni evacuate

Ieri a Sauna è stata tolta la corrente elettrica perchè i tecnici dell'Enel sono intervenuti dopo aver verificato la minaccia concreta per i pali dell'elettricità. E intanto il Governo non concede lo stato di emergenza

La frana a Sauna. foto: Enrico Arillo

Sauna di Corniglio. La frana che si sta muovendo sul territorio minaccia alcune abitazioni. Dopo le ultime pioggie l'incubo è tornato concreto per gli abitanti della frazione di Corniglio: già avecuata tre case e una stalla, altre case verranno probabilmente evacuate nei prossimi giorni. Ieri a Sauna è stata tolta la corrente elettrica perchè i tecnici dell'Enel sono intervenuti dopo aver verificato la minaccia concreta per i pali dell'elettricità. Come sempre le infiltrazioni d'acqua sono le responsabili della smottamento e qui il terreno si sta staccando velocemente. La situazione è monitorata ma è di nuovo emergenza in Appennino mentre il Governo non concede lo stato di emergenza alla Regione Emilia-Romagna che permetterebbe di sbloccare i finanziamenti per ricostruire nelle zone colpite.

SAUNA, UNA CASA STA PER CROLLARE. Di nuovo come a Capriglio una famiglia sta per vedere crollare la propria casa. Questa volta la frana è quella di Sauna nel Cornigliese. I tecnici la stanno monitorando da giorni con un sistema di picchetti, ma da ieri il movimento, anche a causa delle recenti piogge, si è fatto più incisivo coinvolgendo anche la casa della famiglia Rabaglia e la stalla di Magnani, evacuate per precauzione nei giorni scorsi. La stessa sorte tocca in queste ore a una casa, che si sta sgombrando e a una stalla con una sessantina di capi per spostare i quali è stato allertato il servizio di medicina veterinaria dellì’Ausl.

Questa mattina sul posto hanno lavorato una cinquantina di persone: tecnici Enel, Iren e Socogas, sulle reti di competenza, del Servizio tecnico di bacino, del Servizio Ambiente della Provincia e i Volontari di Protezione Civile con il presidente del coordinamento Stefano Camin. La frana lambisce case limitrofe alla piccola frazione il cui nucleo storico al momento non è  per fortuna coinvolto dallo smottamento. Sta partendo gruppo elettrogeno per controllo notturno sulla zona. Guai anche sulla provinciale 15 di Calestano, a Armorano. Il masso che incombeva sulla strada e in conseguenza del quale la stessa era stata chiusa al traffico è crollato questa notte ed è stato rimosso nelle prime ore del mattino da operai incaricati dal Servizio Viabilità della Provincia. Il tratto di provinciale che va da Armorano fino a Berceto resta transitabile solo per i residenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento