menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La frana a Sauna. foto: Enrico Arillo

La frana a Sauna. foto: Enrico Arillo

Sauna di Corniglio, la frana avanza e fa paura: abitazioni evacuate

Ieri a Sauna è stata tolta la corrente elettrica perchè i tecnici dell'Enel sono intervenuti dopo aver verificato la minaccia concreta per i pali dell'elettricità. E intanto il Governo non concede lo stato di emergenza

Sauna di Corniglio. La frana che si sta muovendo sul territorio minaccia alcune abitazioni. Dopo le ultime pioggie l'incubo è tornato concreto per gli abitanti della frazione di Corniglio: già avecuata tre case e una stalla, altre case verranno probabilmente evacuate nei prossimi giorni. Ieri a Sauna è stata tolta la corrente elettrica perchè i tecnici dell'Enel sono intervenuti dopo aver verificato la minaccia concreta per i pali dell'elettricità. Come sempre le infiltrazioni d'acqua sono le responsabili della smottamento e qui il terreno si sta staccando velocemente. La situazione è monitorata ma è di nuovo emergenza in Appennino mentre il Governo non concede lo stato di emergenza alla Regione Emilia-Romagna che permetterebbe di sbloccare i finanziamenti per ricostruire nelle zone colpite.

SAUNA, UNA CASA STA PER CROLLARE. Di nuovo come a Capriglio una famiglia sta per vedere crollare la propria casa. Questa volta la frana è quella di Sauna nel Cornigliese. I tecnici la stanno monitorando da giorni con un sistema di picchetti, ma da ieri il movimento, anche a causa delle recenti piogge, si è fatto più incisivo coinvolgendo anche la casa della famiglia Rabaglia e la stalla di Magnani, evacuate per precauzione nei giorni scorsi. La stessa sorte tocca in queste ore a una casa, che si sta sgombrando e a una stalla con una sessantina di capi per spostare i quali è stato allertato il servizio di medicina veterinaria dellì’Ausl.

Questa mattina sul posto hanno lavorato una cinquantina di persone: tecnici Enel, Iren e Socogas, sulle reti di competenza, del Servizio tecnico di bacino, del Servizio Ambiente della Provincia e i Volontari di Protezione Civile con il presidente del coordinamento Stefano Camin. La frana lambisce case limitrofe alla piccola frazione il cui nucleo storico al momento non è  per fortuna coinvolto dallo smottamento. Sta partendo gruppo elettrogeno per controllo notturno sulla zona. Guai anche sulla provinciale 15 di Calestano, a Armorano. Il masso che incombeva sulla strada e in conseguenza del quale la stessa era stata chiusa al traffico è crollato questa notte ed è stato rimosso nelle prime ore del mattino da operai incaricati dal Servizio Viabilità della Provincia. Il tratto di provinciale che va da Armorano fino a Berceto resta transitabile solo per i residenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento