menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tribunale, l'ex direttore generale Frateschi non riceverà 5 milioni di euro chiesti al Comune

IL Giudice del Lavoro monocratico, Roberto Pascarelli, all’odierna udienza, ha letto il dispositivo della sentenza con la quale ha rigettato in toto tutte le domande del Frateschi considerandole, all’evidenza, completamente destituite di fondamento

"Aveva chiesto oltre 5 milioni di euro -si legge in una nota del Comune- per il Tribunale di Parma non gli va neanche una lira. E il fondo di riserva del Comune può tirare un sospiro di sollievo. Si tratta della causa intentata contro il Comune di Parma dall’ex direttore generale Carlo Frateschi, che ha retto le sorti della struttura comunale al tempo delle amministrazioni di Ubaldi e Vignali. La causa di lavoro  è stata  intentata dall’ex Direttore Generale per ottenere la condanna del Comune al pagamento di oltre 5 milioni di euro a titolo di risarcimento per pretesi danni. Il riconoscimento di questa richiesta  sarebbe inevitabilmente ricaduto sul Comune e quindi sulla città. Invece, il Giudice del Lavoro monocratico, Roberto Pascarelli, all’odierna udienza, ha letto il dispositivo della sentenza con la quale ha rigettato in toto tutte le domande del Frateschi considerandole, all’evidenza, completamente destituite di fondamento. Il Comune di Parma era difeso in giudizio dall’avv. Paolo Foschini del foro di Bologna e dal prof. Mario Pilade Chiti di Firenze. La motivazione della sentenza non è ancora stata resa nota"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento