rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Fred Nyantakyi rientra per la prima volta a casa sua

Disposto un sopralluogo per verificare alcune risultanze

Un sopralluogo per verificare alcune risultanze. E’ questo quello che riferisce Vincezo Augusto Cecere, avvocato d’ufficio di Solomon Nyantakyi che l’11 di luglio ha ammazzato la madre Patience e la sorellina Maddy con diverse coltellate.  A quindici giorni dal duplice omicidio la casa dell’orrore in Via San Leonardo è stata riaperta. Gli inquirenti hanno tolto i sigilli per qualche ora, il tempo di una consulenza tecnica per verificare che la versione di Solomon, reo confesso, combaciasse con quello che la Polizia ha repertato e analizzato nei giorni scorsi. Un sopralluogo di rito. Nell’appartamento che è stato per tre anni casa sua, prima che venisse stravolto dalla furia omicida del figlio, c’era pure Fred Nyantakyi, accompagnato dall’altro figlio Raymond. E’ rientrato nell’abitazione per la prima volta dopo l’11 luglio, la sera del delitto che è rimasto ancora senza un movente. Con lui, ad accompagnarlo per le verifiche del caso c’erano Paola Dalmonte, il Pubblico Ministero che coordina le indagini, la Polizia Scientifica accompagnata dalla consulenza tecnica e Cosimo Romano, capo della Squadra Mobile di Parma che indaga da quella notte per ricostruire una storia che ancora rimane incompleta e senza spiegazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fred Nyantakyi rientra per la prima volta a casa sua

ParmaToday è in caricamento