rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Furti violenti a due anziani con la tecnica dell'abbraccio: denunciate due rumene

I colpi sono stati effettuati a Colorno e a Fidenza: in un caso la vittima è stata spintonata

Due donne rumene sono state rinviate a giudizio per il reato di furto pluriaggravato per due colpi effettuati tra maggio e giugno del 2021 a Colorno e a Fidenza con la tecnica dell'abbraccio. Le indagini, portate avanti dai carabinieri di Soragna, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica di Parma, hanno portato alla verifica dei fatti. Avvicinando le vittime, entrambe anziane, con la scusa di chiedere indicazioni, le giovani si sono lasciate andare ad ammiccamenti e comportamenti equivoci, fino ad avvicinarsi e abbozzare palpeggiamenti. a quel punto, con gesti abili e rodati, sono riuscite a sfilare gli orologi di marche prestigiose e grande valore, fuggendo rapidamente a piedi e facendo perdere le tracce. Nel caso di Colorno, la vittima si è accorta del furto dopo ore, in quello di Fidenza, invece, l’anziano ha provato a opporre resistenza ma è stato spintonato. 

Le indagini sono state avviate a seguito di un posto di controllo effettuato il 31 maggio a Soragna. I militari, individuata una macchina sospetta, l’hanno fermata e controllata con attenzione. Le donne, colme di precedenti per reati contro il patrimonio, e che corrispondevano alla descrizione diramata dalla Compagnia di Fidenza, non hanno saputo giustificare la loro presenza nella bassa. Acquisite le fotografie, sono partite le indagini e i riscontri utili a mettere nelle condizioni la Procura di rinviarle a giudizio. La notifica è stata eseguita in questi giorni grazie alla capillare distribuzione dell’Arma sul territorio. Infatti sono state rintracciate, rispettivamente, nei territori della provincia di Bologna e Verona.

SORAGNA – A conclusione di articolate indagini condotte dai carabinieri della Stazione di Soragna, con il
coordinamento della Procura di Parma, due donne di origine rumena sono state rinviate a giudizio per il reato
di furto pluriaggravato in concorso. A seguito dell’attività sono ritenute responsabili di due furti perpetrati il
05 maggio a Colorno e il 26 maggio a Fidenza, con la c.d. “tecnica dell’abbraccio”. Avvicinando le vittime,
entrambe anziane, con la scusa di chiedere indicazioni, le giovani si sono lasciate andare ad ammiccamenti e
comportamenti equivoci, fino ad avvicinarsi e abbozzare palpeggiamenti. a quel punto, con gesti abili e
rodati, sono riuscite a sfilare gli orologi di marche prestigiose e grande valore, fuggendo rapidamente a piedi
e facendo perdere le tracce. Nel caso di Colorno, la vittima si è accorta del furto dopo ore, in quello di
Fidenza, invece, l’anziano ha provato a opporre resistenza ma è stato spintonato senza complimenti.
Le indagini sono state avviate a seguito di un posto di controllo effettuato il 31 maggio u.s. a Soragna. I
militari, individuata una macchina sospetta, l’hanno fermata e controllata con attenzione. Le zingare, colme
di precedenti per reati contro il patrimonio, e che corrispondevano alla descrizione diramata dalla Compagnia
di Fidenza, non hanno saputo giustificare la loro presenza nella bassa. Acquisite le fotografie, sono partite le
indagini e i riscontri utili a mettere nelle condizioni la Procura di rinviarle a giudizio. La notifica è stata
eseguita in questi giorni grazie alla capillare distribuzione dell’Arma sul territorio. Infatti sono state
rintracciate, rispettivamente, nei territori della provincia di Bologna e Verona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti violenti a due anziani con la tecnica dell'abbraccio: denunciate due rumene

ParmaToday è in caricamento