menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il bottino trovato nel baule della Citroen C3

Il bottino trovato nel baule della Citroen C3

Fermata la banda dei furti nei supermercati: nel baule generi alimentari per centinaia di euro

Quattro persone, tra cui una donna, sono state denunciate per ricettazione: fermate in via Montebello all'interno di una Citroen generi alimentari di vario tipo. Due di loro riconosciuti come autori di un furto del 4 agosto

Erano specializzati nei furti all'interno dei supermercati di Parma: quattro persone, tutti di origine rumena, sono state fermate e denunciate per furto e ricettazione dagli uomini della Sezione Antirapine della Squadra Mobile di Parma. L'operazione si è svolta a partire da una segnalazione del 17 agosto ed ha portato all'identificazione di quattro persone che si muovevano, almeno in due occasioni verificate, a bordo di due auto: un'Alfa 156 blu e una Citroen C3. All'interno del baule della Citroen i poliziotti hanno trovato merce rubata per un valore di centinaia di euro. Nel pomeriggio del 17 agosto infatti il responsabile della sicurezza di un supermercato cittadino ha segnalato la presenza, all'interno dello stesso, degli autori di un furto di dieci giorni prima, che aveva fruttato ai ladri 1.300 euro. I poliziotti dell'Antirapine sono giunti sul posto ed hanno visto le persone segnalate: hanno deciso di seguirle, anche quando sono uscite, abbandonando un carrello all'interno del market.

Merce sequestrata nel baule della C3

I ladri hanno probabilmente scoperto di essere stati visti e hanno rinunciato al furto. I poliziotti hanno seguito le due auto, un'Alfa 156 e una Citroen C3, che si sono fermate davanti al Conad di Largo Parri. Dopo cinque minuti sono usciti e hanno ripreso la marcia: a questo punto la Polizia ha fermato le due auto in via Montebello: l'Alfa era 'pulita' mentre nel baule della Citroen sono stati trovati: 53 confezioni sigillate di tonno, 12 confezioni sigillate di caffè, 79 confezioni sigillate di carne in scatola, 16 bottiglie sigillate di Amaro, 49 buste sigillate di zafferano e 12 confezioni di pasta adesiva per dentiere. I quattro non avevano documenti fiscali per giustificare il possesso della merce, che è stato così sequestrata: al volante della Citroen c'era D. M. F, di 22 anni, incensurato mentre nell'Alfa Romeo c'erano N.I.B di 31 anni, V.D.D. di 27 anni e una donna, C.I.R. di 29 anni, tutti e tre pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e in particolare per furti nei supermercati. Accompagnati in Questura i quattro sono stati denunciati per ricettazione: per N.I.B e D.M.F sono stati denunciati anche per furto. I due infatti apparivano nei filmati delle telecamere del furto del 4 agosto, quello per il quale l'addetto alla sicurezza aveva chiamato la Polizia. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, 76 nuovi casi e 3 morti

  • Cronaca

    Covid: a Parma e provincia riaprirà un ristorante su due

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per i genitori dei minori disabili

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento