Tentano di scassinare il bar Moderno con i calzini sulle mani: arrestati

Due romeni sono stati arrestati dalla squadra Volanti: stavano cercando di forzare le finestre del bar per scassinare i videopoker. Per non lasciare tracce avevano calzini al posto dei guanti

Due romeni, senza fissa dimora, sono stati arrestati la scorsa notte dalla squadra volanti di Parma. I due, assieme ad un terzo sfuggito alla cattura, stavano cercando di forzare le sbarre di una finestrella del bar Moderno, in pieno centro. Un passante si è accorto di ciò che stava accadendo e ha chiamato la polizia. I romeni cercavano di penetrare nel bar per scassinare i videopoker presenti nel locale. Allo scopo di non lasciare impronte avevano indossato dei calzini come guanti. Gli agenti hanno sequestrato una borsa piena di attrezzi da scasso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento