menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre minorenni, tra cui due 15enni, rubano vestiti all'Eurosia: fermati e denunciati

I due giovanissimi hanno tolto l'antitaccheggio da alcune magliette e le hanno messe nello zaino ma sono stati scoperti, un terzo minorenne stava uscendo con ai piedi le scarpe nuove, non pagate

Nel pomeriggio del 29 marzo le volanti della Polizia sono intervenute presso il supermercato Eurospin di Via Chiavari per la segnalazione di un furto di merce avvenuta all’interno del punto vendita. Al loro arrivo gli agenti hanno proceduto all’identificazione di D. M.M. etiope di 23 anni, residente a Fidenza. La donna è stata notata dal personale di sicurezza del punto vendita, mentre prelevava merce del valore di quasi 80 euro. dagli scaffali del supermercato riponendola all’interno di una borsa, tentando poi di uscire dal negozio senza pagare. La donna è stata denunciata per il reato di tentato furto.

Nello stesso pomeriggio si sono verificati altri due fatti analoghi presso l’”Iper Coop” del Centro Commerciale “Eurosia”. Intorno alle ore 14.00 una volante è intervenuta presso il punto vendita del Centro Commerciale ove H. S, minorenne pregiudicato di origini afgane, è stato notato dal personale addetto alla vigilanza, mentre oltrepassava le casse del supermercato con alcuni articoli di vestiario occultati nel proprio zaino. Nello specifico il giovane, fingendo di voler provare tre paia di scarpe, si era diretto al camerino prova dove ha sostituito le scarpe che indossava con un paio nuove e nascondendo le altre due paia dentro lo zaino. Bloccato alle casse del negozio, è stato affidato agli agenti della Volante che hanno proceduto alla sua identificazione ed alla denuncia a P.L. per il reato di furto aggravato.

Poco dopo, alle 17.20 circa, altri due giovani di 15 anni, A.B. e K.A., entrambi nati a Parma, si sono resi responsabili del furto di alcune magliette alle quali avevano staccato le etichette antitaccheggio e che avevano occultato all’interno di uno zaino. I giovani sono stati intercettati dal personale del negozio appena dopo aver oltrepassato le casse, senza aver pagato la merce prelevata. Intervenuta una volante della Polizia di Stato, i due sono stati sottoposti ai rilievi foto dattiloscopici, necessari per la loro identificazione e denunciati per il reato di furto aggravato in concorso e falsa attestazione a Pubblico Ufficiale. I giovani sono stati poi riaffidati alle rispettive famiglie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento