menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba in piscina, poi preleva 5 mila euro dal bancomat della vittima

Un 49enne, poi denunciato per furto aggravato, ha forzato un armadietto per rubare un borsone: poi ha prelevato i soldi con la carta. I poliziotti lo hanno incastrato grazie ai filmati delle telecamere

Furto all'interno di una piscina di Parma: un pluripregiudicato ha rubato un bancomat e poi ha prelevato migliaia di euro: è stato identificato grazie alle telecamere e denunciato.

Un frequnetatore della struttura ha avvisato la Poliizia dichiarando di essere giunto nella struttura sportiva verso le ore 14.30 circa, con un borsone di medie dimensione, di colore blu che aveva riposto chiuso a chiave negli armadietti dello spogliatoio.

Alle ore 16.20 circa successive, terminata la seduta di allenamento in piscina, ha aperto l'armadietto, costatando che ignoti avevano forzato i gancii, in cui aveva inserito il lucchetto di sicurezza. I ladri avevano rbubato il borsone che conteneva oltre agli indumenti anche il portafoglio contenente 115 euro, due orologi e le chiavi della sua macchina. L’08 maggio successivo, la vittima ha sporto denuncia, aggiungendo che ignoti, dopo aver asportato il suo borsone, avevano anche eseguito dei prelievi e degli acquisti con la sua carta bancomat e la sua carta di credito, tutti presso un vicino centro ommerciale cittadino.

In particolare con la carta bancomat erano stati effettuati due prelievi da 250 euro ed un acquisto per 1.300 euro mentre, con la carta di credito, erano stati effettuati 7 acquisti nell’arco di circa mezz’ora per un importo totale di 2.350 euro. Gli investigatori della Sezione Antirapine acquisivano immediatamente i filmati registrati dalle telecamere di video sorveglianza istallante presso la piscina e sullo sportello bancomat in cui sono stati eseguiti i prelievi fraudolenti oggetto di indagine. L’analisi delle immagini ha permesso di individuare la vittima al suo arrivo alle 14,30 presso la struttura sportiva così da poter individuare anche la tipologia del borsone rubato. Successivamente, visionando lo stesso filmato, alle ore 15.00 si individua un soggetto vestito con una felpacura e cappuccio calzato in testa a coprire il viso e pantaloni sportivi chiari, che uscendo dagli spogliatoi si dirige verso l’uscita. Nel contesto si nota chiaramente che l’uomo porta sulle spalle il borsone della vittima.

Dopo aver visionato il filmato registrato dalle telecamere della piscina gli investigatori dell’Antirapina visionavano quello delle telecamere installate sul bancomat presso il quale, dopo pochi minuti, erano stati effettuati i due prelievi fraudolenti con la tessera bancomat della vittima. La visione delle registrazioni, ha permesso di individuare lo stesso soggetto visto in precedenza in piscina col borsone della vittima ma questa volta a volto scoperto e senza indossare la felpa. Il confronto tra i fotogrammi relativi al furto ed ai prelievi permetteva di constatare che si trattava della stessa persona poiché avente le medesime caratteristiche fisiche, nonché stessi pantaloni e scarpe. Purtroppo per lui, l’autore dei prelievi fraudolenti è persona conosciuta dagli investigatori della sezione antirapine in quanto soggetto pluripregiudicato e gravato da numerosi precedenti di polizia come Rapine, Furti, Furti in abitazione e Porto abusivo di chiavi alterate o grimaldelli. Infatti, acquisita la fotosegnaletica di F.G.I. e confrontandola coi fotogrammi di interesse investigativo, si poteva affermare con certezza che si trattava della stessa persona. Il danno complessivo subito dalla vittima, tra prelievi ed acquisti, oltre agli orologi, indumenti e soldi nel portafogli ammonta ad oltre 5.000 euro. Per tale ragione, F.G.I. di 49 anni di origini liguri, è stato indagato in stato di libertà per i reati di furto pluriaggravato ed utilizzo fraudolento di carte di credito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Inquinamento, bollino verde: niente stop ai diesel Euro 4

Ultime di Oggi
  • Incidenti stradali

    Tragico schianto in A1 tra due camion: muore un 55enne

  • Cronaca

    Covid, meno di 70 casi e un decesso

  • Cronaca

    I presidi: "Didattica in presenza al 100%? E' un azzardo"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento