menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Merce rubata in via Duca Alessandro

Merce rubata in via Duca Alessandro

Furto in via Duca Alessandro: ladro riconosciuto a Lucca

L'uomo aveva compiuto un furto in appartamento, rubando indisturbato orologi e gioielli per un valore di 10 mila euro. E' stato individuato a Lucca dopo aver compiuto un furto analogo. Girava con auto intestata a un parmigiano

È stato individuato e denunciato l'autore di un  furto in abitazione compiuto in via Duca Alessandro il 17 luglio. L'uomo, S.A., 62 anni, veneto, era entrato tramite la forzatura di una portafinestra e si era impossessato di orologi e gioielli per un valore di circa 10.000 euro riuscendo a scappare prima dell'arrivo delle guardie giurate. Attraverso le immagini di sorveglianza esterna era stato possibile capire che l'uomo avesse agito da solo, ma la bassa qualità del video non consentiva l'identificazione.

È stato grazie alla collaborazione costante con gli Uffici di Polizia di Lucca, che l'uomo è stato individuato, a seguito di un analogo furto in abitazione, per il quale era stato arrestato il successivo mese di agosto nella provincia di Lucca. La circostanza che aveva attirato l'attenzione degli investigatori della Sezione Rapine era che l'uomo avesse in uso un'auto intestata a un cittadino parmigiano. A seguito del confronto tra la foto segnaletica e i fotogrammi ripresi in via Duca Alessandro, è avvenuto il riconoscimento. Altra prova a carico dell'accusato, il controllo dei tabulati telefonici che ha permesso di individuare che il cellulare di S.A. nel giorno e ora del furto impegnava il ponte radio coperto dalla zona dello Stadio. Gran parte degli oggetti rubati è stata rinvenuta e restituita ai legittimi proprietari.  L'uomo è deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Parma per il reato di furto in abitazione.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento