Vigili, il nuovo Comandante Gaetano Noè: 'I miei spostamenti saranno eticamente compatibili"

Dopo le polemiche per i viaggi con le auto blu in stazione dell'ex Comadante Verrusio, poi dimessa per 'motivi personali' il nuovo Comandante rassicura i cittadini: "Sarò spesso in strada, a contatto con le pattuglie"

Oggi in Municipio il sindaco Federico Pizzarotti e l’assessore alla Sicurezza Cristiano Casa hanno presentato in una conferenza stampa il nuovo comandante della Polizia Municipale di Parma Gaetano Noè, nominato lo scorso 31 gennaio. Il nuovo dirigente, che entrerà in servizio il 2 aprile prossimo, è stato scelto tramite la procedura di mobilità tra enti, fra gli otto candidati ammessi alla selezione, da una commissione tecnica composta da due dirigenti comunali e un esperto esterno, avendo ottenuto un punteggio di 97 centesimi.

“Salutiamo l’arrivo del nuovo comandante – ha esordito Pizzarotti – che ha già avuto modo di visitare il comando per rendersi conto della situazione ed ha già chiari i compiti del mandato: progetti di polizia di prossimità, controlli in materia ambientale, informatizzazione delle procedure, attivazione di nuovi sistemi di rilevamento delle telecamere con funzioni diverse da quelle attuali, il tutto anche con lo scopo di portare più agenti sul territorio, in una situazione di carenza di organico di circa 30 unità, dovuta alle leggi che limitano il turno over nei comuni”.

“Essere a Parma – ha affermato Gaetano Noè – è per me un fatto di prestigio, di onore e di orgoglio. Le aspettative sono tante, cercheremo di non deluderle, consapevoli che quello del poliziotto è un mestiere complicato, pieno di insidie, e che i rapporti con i cittadini, in questi anni, si sono sfilacciati. Si lavorerà per riannodarli, per far conoscere da vicino la Polizia Municipale. Serietà, onestà e professionalità sono gli ingredienti necessari per ottenere la fiducia dei cittadini”.

L’assessore alla sicurezza Cristiano Casa ha parlato di “valore aggiunto”, riferendosi all’arrivo del comandante, ed ha sottolineato le molteplici funzioni oggi in capo alla Polizia Municipale, fra le quali compiti delicati come le indagini condotte in seguito all’incidente mortale di viale Rustici, che hanno portato all’identificazione dell’auto pirata, per la quale è pervenuta al sindaco una lettera di encomio da parte del Procuratore della Repubblica.

Casa ha anche annunciato che l’autodetector proseguirà il suo lavoro e forse sarà impiegato anche per sanzionare in diretta le violazioni del codice della strada. Gaetano Noè vanta un curriculum di tutto rispetto: torinese, classe 1965, viene da Albenga in Liguria, dove, dall’anno 2006, ha diretto il corpo di Polizia Municipale. Dal 2009 è stato anche a capo della Polizia municipale, in gestione associata di Albenga, Finale Ligure, Loano ed altri Comuni della riviera di Ponente. 

La sua carriera in Polizia Municipale ha inizio nel 1987, quando viene assunto come vigile urbano a Torino, divenendo, negli anni successivi, comandante a Piossascoquindi a Orbassano, dove ottiene la qualifica di dirigente, ricoprendo anche la funzione di vicesegretario generale del Comune piemontese. Nel 2001 viene chiamato come vicecomandante a Torino, per approdare ad Albenga, alla guida della Polizia Municipale, nel 2006. Laureato in economia e commercio, con un master manageriale, conseguito presso l’Università di Torino, è autore di numerose pubblicazioni su materie amministrative di vario genere ed è stato relatore in numerosi corsi di formazione professionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ora Noè verrà a vivere a Parma. A chi gli chiedeva quali mezzi userà per i suoi spostamenti, ha risposto in modo categorico: “Sarò spesso in strada, a contatto con le pattuglie, e i miei spostamenti saranno sempre attuati in modo eticamente compatibile”. Intanto oggi, per recarsi al Comando, ha avuto un autista d’eccezione: il sindaco, che lo ha accompagnato personalmente in visita nel suo futuro luogo di lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Sequestrati 70 chili di alimenti scaduti in un ristorante di Parma

  • Controlli anti Covid durante la movida: multe ad una cena 'privata' a Chiozzola

  • Krause e il mercato: "A breve annunci: ringrazio i soci, ora decido io"

  • Influenza: a Parma il primo caso in un bimbo di 9 mesi

  • Coronavirus: a Parma 15 nuovi casi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento