menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Gap di Parma in piazza Garibaldi: "Fate partire la Freedom Flottilla"

Anche nella nostra città il presidio per la nave umanitaria, bloccata nel porto greco: gli attivisti del gruppo parmigiano che appoggia la lotta del popolo palestinese in strada con volantini e megafono

Il Gruppo d'Azione per la Palestina di Parma, composto da persone sensibili alle tematiche del diritto del popolo palestinese all'autodeterminazione, ha promosso un presidio in Piazza Garibaldi per protestare contro la decisione del Governo greco di bloccare la nave umanitaria Freedom Flottilla diretta a Gaza. Il Gap di Parma, molto attivo su questi temi, ha già organizzato diversi incontri di approfondimento e momenti di piazza. L'ultima iniziativa, partecipata da tante persone, era stata qualche settimana fa il concerto del gruppo hip hop palestinese Darg Team, The Arabian Revolutionary Guys, svoltosi al circolo Arci Matonge. Oggi in Piazza Garibaldi gli attivisti e le attiviste del movimento hanno fatto interventi al megafono e distribuito volantini per informare la popolazione parmigiana di cosa sta accadendo in queste ore nelle acque del Mediterraneo.


"La Freedom Flotilla -spiega uno degl attivisti in piazza- è bloccata da tre giorni nel porto greco. Oggi ci sono manifestazioni in 14 città italiane ed in altre in tutto il mondo, dagli Stati Uniti al Canada contro il Governo Greco per spingerlo a far partire la nave, anche perchè non c'è nessun motivo reale per cui non può partire, anche per quanto riguarda le leggi internazionali. La Grecia si è nascosta dietro la questione della sicurezza nazionale: con l'editto del 3 luglio il Ministero degli Interni ha detto che non farà partire la Flottilla in nessun modo. Per il diritto internazionale solo in caso di guerra un Governo può adottare questi provvedimenti. La Flottilla è completamente disarmata, porta solo aiuti umanitari, a meno che non considerino sacchi di farina e carrozzelle come armi. Vuole solo rompere pacificamente l'embargo. La regia di tutto questo viene dagli Stati Uniti e da Israele che da tempo cercano di non far partire la Freedom Flottilla".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Cronaca

    Bonaccini: "Se i contagi aumentano, pronti a chiudere le scuole"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento