menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gara d’appalto truccata: la posizione di EmiliAmbiente

"Massima fiducia nella Magistratura"

In relazione all’operazione della Procura di Parma che questa mattina ha portato al provvedimento restrittivo nei confronti di – tra gli altri - Dino Pietralunga, direttore di EmiliAmbiente SpA, la Società rende noto che è stata la stessa commissione di gara nominata dalla SpA, di cui Pietralunga era responsabile unico del procedimento, a sporgere denuncia contro ignoti per sospetta turbativa d’asta riguardo la gara d’appalto per l’affidamento dei lavori di manutenzione delle reti idriche sul territorio servito, il cui bando era stato inviato alla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il 25 marzo 2016.

Alla denuncia, avvenuta in data 13 luglio 2016, è quindi seguita il 6 settembre dello stesso anno la revoca in autotutela del primo bando e l’avvio di una seconda gara d’appalto (con invio del bando alla Gazzetta Ufficiale il 17 ottobre), poi regolarmente aggiudicata.

È ovvio quindi che EmiliAmbiente ritenga di proprio strategico interesse l'individuazione delle responsabilità che hanno portato all'illecito in questione. Sotto questo aspetto la società ripone la massima fiducia nel lavoro della Magistratura, nei confronti della quale si renderà disponibile per qualsiasi esigenza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento