Tenta di uccidere il fratello: in manette 19enne originario di Parma

Un operaio di Gela, Umberto Prodi, di 19 anni, originario di Parma, è stato arrestato dalla polizia per avere tentato di uccidere a coltellate il fratello, Francesco, di 21 anni, "colpevole" di averlo svegliato accidentalmente mentre dormiva

Un operaio di Gela, Umberto Prodi, di 19 anni, originario di Parma, è stato arrestato dalla polizia per avere tentato di uccidere a coltellate il fratello, Francesco, di 21 anni, "colpevole" di averlo svegliato accidentalmente mentre dormiva. Il tentativo di omicidio, preceduto da frequenti liti tra aggressore e vittima, è avvenuto nell'abitazione dove vive la famiglia Prodi, in via Biella, nel quartiere "Villaggio Aldisio" alla periferia nord della città. Umberto Prodi ha colpito il fratello all'addome, alla schiena e al volto. Le condizioni del ferito non sono gravi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento