Buffon e le scommesse vietate: perquisita la tabaccheria di Parma

Ieri sera le fiamme gialle hanno fatto visita alla ricevitoria in via Garibaldi, al centro delle polemiche per il passaggio di 1 milione e mezzo di euro al titolare Massimo Alfieri

Gianluigi Buffon e le scommesse vietate a Parma. Secondo le accuse il capitano della Nazionale avrebbe passato 1 milioni e mezzo di euro ad una tabaccheria di Parma. Gli uomini delle fiamme gialle sono arrivati nella tabaccheria - abilitata come sportello Better-Lottomatica - di via Garibaldi 22, nel centro di Parma, nella serata di ieri per una perquisizione. Avrebbero verificando, secondo quanto si apprende, i computer in cui vengono archiviate le scommesse. Perquisita anche una cantina attigua al negozio utilizzata come magazzino e archivio. Assente il titolare, Massimo Alfieri, che si trova in vacanza negli Stati Uniti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento