menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giocampus Day 2017: grande festa con 1.500 bambini

La giornata mite e lo splendido spazio verde del Campus universitario di Parma hanno fatto da sfondo all’invasione di migliaia di ragazzi, accompagnati dalle maestre delle scuole e dai genitori

Imparare giocando: Giocampus Day 2017 dimostra che è possibile e che è divertente! La grande festa di Giocampus ha visto la partecipazione di oltre
1.500 bambini e delle loro famiglie, in una spettacolare cornice del Campus di Parma. La giornata mite e lo splendido spazio verde del Campus universitario di Parma hanno fatto da sfondo all’invasione di migliaia di ragazzi, accompagnati dalle maestre delle scuole e dai genitori, per la seconda edizione di Giocampus Day. Una partecipazione entusiasta che ha trasmesso lo spirito più profondo di Giocampus, quello di imparare divertendosi, in un contesto unico in cui tutti i presenti si sono cimentati in giochi, attività sportive, laboratori di educazione alimentare, laboratori di orto-falegnameria e attività didattiche. 

La giornata ha visto presenti tutti i protagonisti del modello educativo Giocampus: in un unico giorno si sono ritrovate le persone che hanno contribuito a creare Giocampus e continuano a renderlo un progetto d’eccellenza, un approccio vincente sia da un punto di vista didattico che scientifico: i ragazzi, gli insegnanti, i Maestri del Gusto, i Maestri del Movimento, i Genitori, i Partner pubblici e Privati dell’Alleanza educativa. La mattinata è trascorsa tra giochi ed incontri, con tante domande e richieste di approfondimenti da parte dei bambini e soprattutto dei genitori, che hanno visto e condiviso le pratiche educative del modello Giocampus conoscendo direttamente le decine di persone che quotidianamente portano avanti il progetto.

Oltre alle attività sportive tanti i laboratori organizzati all’interno della mattinata: il laboratorio naturalistico e di falegnameria, dove genitori e bambini hanno lavorato insieme prima con chiodi, legno e martello e, successivamente, hanno toccato con mano cosa voglia dire ideare, progettare e realizzare un orto ed un frutteto didattico. Grande successo anche per i laboratori del gusto proposti da Madegus, lo Spin Off universitario dedicato al mondo della didattica alimentare, che hanno fatto conoscere ai tantissimi iscritti la nuova piramide Giocampus. Quattro differenti lati che illustrano i temi fondamentali del progetto: educazione motoria, educazione alimentare, educazione alla sostenibilità e riciclo e le buone pratiche per la salute personale. La piramide nasce dalla collaborazione tra diverse aziende che, a vario titolo, fanno parte dell’Alleanza Educativa: Iren, Flo, Studio Cocconi & Parnters, Davines, Chiesi,
Barilla e Università di Parma.

Tra i tanti ospiti presenti a Giocampus Day anche Ilaria Bertinelli, volto noto dell’educazione alimentare sia in città che sul territorio nazionale che ha giocato e “lavorato” con bambini e genitori: uno showcooking con protagonisti tanti bambini che si sono avvicinati al mondo dell’alimentazione realizzando delle vere e proprie “opere d’arte” con frutta e verdura imparando a conoscerne i valori nutrizionali dei frutti di stagione.

Una piacevole sorpresa è stata la partecipazione di Gregorio Paltrinieri, bandiera italiana del nuoto che, dopo l’oro olimpico del 2016 a Rio de Janeiro ha appena conquistato 3 successi di specialità nei 10km, 1.500 e 800 metri stile libero alle Universiadi, oltre alla medaglia d’oro ai campionati mondiali di luglio nei 1.500 metri. Il campione italiano si è fermato in mezzo ai ragazzi, ha condiviso con loro alcuni momenti delle attività rispondendo anche alle domande che gli sono state fatte.

“Giocare, fare movimento e mangiare in modo sano e consapevole sono i migliori ingredienti per una ricetta speciale: il futuro dei nostri bambini”. Questo il messaggio che il mondo dello sport e dell’alimentazione non si stancheranno mai di ripetere dimostrandosi ancora una volta uniti e pronti ad accogliere la sfida dell’educazione per le future generazioni sotto il segno di Giocampus.

Una giornata che ha raggiunto il suo apice con l’assegnazione degli Oscar Giocampus, i riconoscimenti per il lavoro svolto ed il ruolo educativo nei confronti dei ragazzi e di tutto il progetto sono andati a
? Daniela Marchesi, per il progetto Giocampus Estate
? Monica Noacco, per il progetto Giocampus Scuola
? Giancarlo Bettin, per il progetto Giocampus Neve
? Patrizia Ferrari, Insegnante referente del progetto Giocampus Scuola
? Mirko Maghenzani, Maestro del Gusto

“Giocampus Day è un momento di gioia per tutte le persone che hanno fatto in modo che questo progetto continui ad esistere con grande soddisfazione da parte degli utenti e della comunità. Uno sforzo che viene ripagato guardando questa giornata che si riempie dei sorrisi dei bambini delle scuole di Parma e di genitori che hanno deciso di portare i propri figli ad arricchire questa bellissima giornata” questa la sintesi del
pensiero espresso da Elio Volta a nome di tutti i partner e gli attori di questa giornata. Il commento di Gregorio Paltrinieri a fine giornata: “E’ un progetto bellissimo! Vedendo tutti questi campi, attività ed iniziative dico che è quello che avrei voluto fare io da piccolo: è incredibile.”. Giocampus Day si è poi concluso con un Pasta Party, curato dalla Cucina Mobile della Protezione Civile: un altro grande momento di divertimento all’insegna dello spirito di
festa e condivisione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento