Giornata dell'Arte vietata? Gli studenti si riprendono il Cittadella

La Giornata dell'Arte delocalizzata dalla Cittadella? Gli studenti non ci stanno: un corteo si è mosso da via Bixio ed è giunto al Parco Cittadella, dove la festa si sta svolgendo. Sorvegliata dalla Digos

Stamattina gli studenti si sono ripresi il Parco della Cittadella. Nel giorno dedicato all'arte hanno deciso di ribellarsi alla decisione di vietare la storica Giornata dell'Arte che si svolgeva tradizionalmente la mattina per delocalizzarla e spostarla al pomeriggio allo spazio ex Federale. Ma gli studenti non hanno accettato a hanno deciso di disobbedire. Un corteo non autorizzato si è mosso da via Bixio ed è giunto al Parco Cittadella, dove la festa si sta svolgendo. Durante il corteo ci sono stati problemi per la circolazione stradale. Sul posto gli agenti della Digos sorvegliano la situazione. 

VIDEO: STUDENTI AL PARCO CITTADELLA 

COMUNE: 'CON GLI STUDENTI SI RESPIRA ARIA NUOVA'. Partiamo dalla tanto discussa "Giornata dell'Arte", appuntamento ormai tradizionale per i licei e gli istituti della Città. La manifestazione, che avrebbe dovuto avere luogo in Cittadella come ogni anno, rappresenta un'occasione unica per i ragazzi delle scuole di esporre i lavori realizzati durante l'anno e di esibirsi di fronte agli amici e ai curiosi.
Al contrario degli ultimi anni, le singole scuole e l’Ufficio scolastico Provinciale non hanno garantito l’organizzazione dell’evento per problemi sulla copertura assicurativa dei ragazzi.

Ma ecco che l'Amministrazione Comunale ha ascoltato le problematiche espresse dalla Consulta Provinciale degli Studenti ed ha messo a loro disposizione il Centro Giovani "ex Federale", in via 24 Maggio, a partire dalle ore 15.30 di Mercoledì 15 Maggio. La Struttura, sebbene meno estesa della Cittadella, permette ai ragazzi di usufruire di spazi organizzati con anche il supporto degli operatori dei Centri Giovani. In questo modo l'Amministrazione Comunale ha dato la possibilità agli studenti di proseguire questa tradizione dal grande valore educativo ed aggregativo. 

La seconda ventata di aria nuova è arrivata ieri, quando il Sindaco ha partecipato al Consiglio degli Studenti dell'Università di Parma, ascoltando le istanze, le osservazioni e i consigli dei rappresentanti degli studenti. Questo incontro assume un significato particolare, soprattutto dopo anni in cui i rapporti e gli incontri tra l'Università e l'Amministrazione locale sono sempre stati sporadici e poco funzionali: gli studenti sentono la necessità di interagire con il Comune e viceversa. Gli oltre 26.000 studenti dell'Università rappresentano una parte importante, soprattutto socialmente, dei 180.000 residenti del Comune di Parma e non meritano di essere considerati un corpo estraneo, come troppo spesso è accaduto in passato. Dobbiamo ricordarci che i giovani e gli studenti sono una grande risorsa per il territorio e rappresentano il nostro futuro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Vogliamo che questo sia solo l'inizio di un nuovo corso e confermiamo la nostra completa disponibilità a rapportarci direttamente con i ragazzi di Parma, a raccogliere consigli e segnalazioni e a trovare insieme soluzioni innovative; siamo convinti che da questo punto di vista la Città disponga di un potenziale enorme e vogliamo trovare insieme ai ragazzi le strade migliori per rendere Parma una città Universitaria a tutti gli effetti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento