Giornate della famiglia e contro l'omofobia: gli appuntamenti

Un fitto calendario di eventi previsto per la giornata internazionale della famiglia e per la giornata internazionale contro l'omofobia, presentato stamane dalla vicesindaco Paci alla presenza dei rappresentanti delle associazioni aderenti

Un ricco programma di eventi quello in previsto per il 15 maggio, in occasione della Giornata internazionale della famiglia e per la Giornata internazionale contro l'omofobia il 17 maggio. Iniziative, dibattiti, confronti, incontri da parte delle numerose associazioni del territorio. "Il nostro intento -ha sottolineato la vicesindaco Nicoletta Paci nel corso dell'incontro con la stampa - era quello di dare il maggior spazio possibile alle associazioni del territorio per affrontare tematiche connesse alla famiglia e alle discriminazioni di genere".

LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA FAMIGLIA - Convertere, Fiab Parma, Crescere insieme, Associazione vita, gruppo scuola, Quisipuò, Montessori, Comilva le associazioni che hanno aderito all'iniziativa. Un contributo importante alla giornata arriva dall'Università degli studi di Parma che da anni si occupa di tematiche legate alle famiglie e all'omogenitorialità, come spiegato dalla ricercatrice Verri: "Un numero sempre crescente di famiglie omogenitoriali fanno parte del nostro tessuto sociale ma continuano a essere invisibili dal punto di vista dei diritti. Intendiamo affrontare il tema con dibattiti e interventi anche sulla base di contributi scientifici, per discutere anche di adozione da parte di coppie omosessuali con contributi offerti da testimonianze dirette". 8 maggio il primo appuntamento in programma con un ciclo di incontri sulla disabilità e l'adolescenza organizzato da S.O.Disabili e centro per le famiglie del Comune. Il 9, 23, 30 maggio e il 6/13 giugno due cicli di incontri organizzati dal centro famiglie e dai consultori Ausl per parlare delle delicate fasi dopo la nascita di un figlio, previsti al laboratorio al Portico e al Laboratorio Oltretorrente. Il 10 maggio l'iniziativa della Comunità Sant'Egidio con giochi e musica in piazza Duomo dalle 15,30 e una serie di incontri organizzati dall'associazione Convertere che proseguiranno anche il giorno successivo. Per l'11 maggio, l'associazione Convertere ha organizzato una serie di incontri a partire dalle 15,00 nella Sala Civica Barchessa di via Bizzozero. "Ci occupiamo soprattutto di mediazione familiare scolastica - spiega la rappresentante dell'associazione -, per capire come gestire le difficoltà nelle fasi della separazione dei genitori. Sono previsti workshop e sportelli informativi, come espressione di confronto continuo". Il 12 maggio conferenza dell'Università degli studi di Parma sull'omogenitorialità alla Casa della Musica dalle 9,30, a cui seguirà il giorno successivo l'allestimento di un punto informativo e di un punto d'ascolto dell'associazione Vita con giochi di tempo e pesca di beneficienza dalle 16,00 al Parco piazza Martin Luther King a Fognano. Dal 13 al 16 una serie di incontri organizzati da Convertere e Vita a cui seguiranno gli incontri al centro interculturale per parlare di ricongiungimenti tardivi. Tavola rotonda il 14 maggio con Crescere insieme per discutere di bigenitorialità al Palazzo del Governatore dalle 14,30 a cui seguirà il seminario sulle ripercussioni in famiglia del cambiamento dei tempi organizzato da Gruppo Scuola. Il 15 incontro pubblico del Laboratorio Famiglia Oltretorrente, Centro Famiglie e Liberamente, dedicato all'incontro tra culture. Il 15 openday dalle 16,00 al Laboratorio Famiglia Oltretorrente.Il 16 open day laboratorio famiglia San Martino e San Leonardo  dalle 16,00 e del Laboratorio Famiglia al Portico dalle 19,30 con momenti di condivisione sulla famiglia. Il 17 previsto un incontro di formazione della Cooperativa sociale Gruppo Scuola con una giornata formativa sul tema del lavoro con le famiglie nell'ottica interculturale nel centro Ippovalli dalle 9,00 a cui seguirà una conferenza sull'alimentazione vaccini e cure naturali alle 15,30 organizzata da Comilva al Teatro al Cinghio. Nella stessa giornata prevista l'iniziativa narrazioni per genitori e bambini in strada Quercioli dalle 16,00 e la conferenza dell'associazione Montessori presso Parma Lirica dalle 16, per discutere sul modello Montessori nelle scuole. Prevista anche una biciclettata organizzata da Bicinsieme, che attraverserà punti diversi della città come il lungo Parma o strada Baganza, teatro di incidenti mortali, nell'intento di sensibilizzare sull'importanza di una mobilità sicura e per una città a misura di bambino.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

GIORNATA INTERNAZIONALE CONTRO L'OMOFOBIA - Ad aderire alla serie di appuntamenti dedicati al contrasto dell'omofobia Uisp, Agedo, Certi diritti e L'ottavo colore. Primo appuntamento per il 16 maggio con una tavola rotonda sui diritti e il lavoro''L'orientamento sessuale come frontiera dei nuovi diritti'' previsto nella sala consiliare del Comune a partire dalle 17,30 a cui seguirà una conferenza sul tema delle discriminazioni in ambito sportivo, incentrata su fenomeni di bullismo e discriminazione razziale o di tipo sessuale, prevista alle 17 al Palazzo del Governatore. Ultimo appuntamento quello previsto per il 17 maggio, con la mostra fotografica Tuttimondi, Gay e lesbiche nello sport, organizzata da Uisp Parma che sarà inaugurata alla fattoria di Vigheffio. "E' importante utilizzare mezzi diversi per trasmettere il messaggio del contrasto alle differenze sociali, importante la sensibilizzazione delle istituzioni - sottolinea Luca Merola a nome di Certi diritti e Agedo - Sono previste due presentazioni all'Ubik e la proiezione di un documentario sulla discriminazione degli omosessuali in Russia. Siamo contenti che le due iniziative si svolgano quasi in contemporanea, per contrastare le polemiche su una unica accezione di famiglia e per dare una più completa visione della società italiana". E' prevista anche una mostra fotografica itinerante di European Gay and Lesbian sport federation con 36 scatti per affrontare il tema delle discriminazioni omosessuali nello sport. Prevista anche una raccolta fondi per finanziare una struttura di accoglienza per le vittime di discriminazioni, un progetto di Arcigay Modena e Caleidos Modena, nell'intento di fornire un aiuto concreto a chi ha subito discriminazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Torna il volo Parma-Trapani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento