menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giornata contro la violenza sulle donne: sabato in piazza lo spettacolo 'Non per amore'

La Piazza sarà allestita con tante sedie, alcune rimarranno vuote a testimonianza delle donne che sono state uccise. Verranno letti brani che attestano espisodi legati alla violenza sulle donne

La giornata del 25 novembre vuole ricordare l’assassinio delle tre sorelle Mirabal, trucidate nel 1960 nella Repubblica Dominicana. Erano tre donne rivoluzionarie in contrasto con il regime dittatoriale di Rafael Leònidas Trujillo e furono soppresse. In vista di questa giornata è stato approntato un ricco carnet di appuntamenti di cui si è parlato questa mattina in occasione di una conferenza stampa a cui hanno partecipato il vicesindaco Nicoletta Paci con delega alle pari opportunità, Pina Sammati del Settore Welfare del Comune di Parma, Andreina Garella per Festina Lente Teatro Vagamonde, Tina Mainardi del Centro Antiviolenza di Parma, Patrizia Sivieri di Vagamonde e Armanda Borghetti di ZonaFranca Parma.

“Il 25 novembre è riconosciuta come giornata internazionale contro la violenza sulle donne – ha precisato il vicesindaco Nicoletta Paci – per questo abbiamo cercato di unire le forze coinvolgendo enti ed associazioni al femminile del territorio per dare vita ad un programma di iniziative come momento importante di riflessione e approfondimento per la collettività. Sabato 23 novembre, alle 16, in piazza Garibaldi, è in programma la performance “Non per amore” a cui seguiranno diversi eventi patrocinati e sostenuti dal Comune”.

“La violenza sulle donne – ha spiegato Andreina Garella di Festina Lente Teatro Vagamonde – è una tragedia nazionale che crea lutti e incidenti gravi. Lo spettacolo “Non per amore”, in programma sabato 23 novembre, alle 16, in piazza Garibaldi coinvolge 70 donne, che non sono attrici ma semplici cittadine e che si metteranno in gioco per dire basta. La Piazza sarà allestita con tante sedie, alcune rimarranno vuote a testimonianza delle donne che sono state uccise. Verranno letti brani che attestano espisodi legati alla violenza sulle donne. Il Teatro ha anche il compito – ha concluso – di prendersi responsabilità importanti per veicolare messaggi significativi”. “Non per amore” ha visto il coinvolgimento di tante Associazioni al femminile del territorio ed il sostegno di Comune e Provincia, per cui parteciperanno alcune consigliere.

“Non per amore” è il titolo del primo evento che andrà in scena sabato 23 novembre alle 16 in piazza Garibaldi, promosso dall’assessorato alle pari opportunità, guidato dal vicesindaco Nicoletta Paci, in collaborazione con l’assessorato alle pari opportunità della Provincia di Parma e con il coinvolgimento di diverse Associazioni al femminile del territorio. L’ideazione e la regia dello spettacolo sono a cura di Andreina Garella, Festina Lente Teatro, Vagamonde in  collaborazione con: Centro Antiviolenza di Parma, Istituto Buon Pastore, Pozzo di Sicar, Centro di Aiuto alla Vita, Acisjf  Protezione della Giovane, Santa Chiara, P.i.m. Personale in Movimento, Caritas, Consorzio di Solidarietà sociale, ZonaFranca  Parma e Lunaria.

A questa performance seguirà una serie di eventi realizzati con il patrocinio o la coorganizzazione del Comune di Parma.

Domenica 24 novembre – Spettacolo Teatrale Marcella, organizzato dal Centro Antiviolenza di Parma, all’Auditorium Toscanini, in via Cuneo, alle 20.45.
Lunedì 25 novembre – Incontro con l’avvocato Lucia Annibaili ed il magistrato Lucia Russo, organizzato dall’Associazione Fidapa Bpw di Parma, al Centro Cavagnari, alle 10.30.
Lunedì 25 novembre – Proiezione del film “Ti do i miei occhi”, organizzata dall’Associazione “Obiettivo Relazione”, presso il Centro Bizzozero, alle 20.30.
Sabato 30 novembre – Conferenza sulla “Giornata internazionale contro la violenza sulla donna”, organizzata dalla Coop Sociale La Rinascita, presso Auditorium Toscanini, alle 20.30.
Venerdì 6 e Sabato 7 dicembre – Spettacolo teatrale “Ferite a morte”, scritto da Serena Dandini e rappresentato da Lella Costa, Orsetta de Rossi, Giorgia Cardaci, Rita Pelusio, al Teatro Regio, nell’ambito della rassegna di Teatro Due.
Da martedì 19 novembre a lunedì 16 dicembre è in programma la rassegna cinematografica “Mi prendo e mi porto via”, organizzata dal Centro Antiviolenza di Parma al Cinema Astra.

Femminicidi e violenze contro la donna sono sempre più frequenti. L’obiettivo del ricco carnet di appuntamenti è quello di sensibilizzare e coinvolgere non solo delle dirette interessate, ma l’intera collettività. Rappresentazioni teatrali, performance, incontri con esperti vogliono ancora una volta  porre al centro dell’attenzione questo tipo di problematica che non va sottovalutata. La violenza sulle donne sembra, a parole, qualcosa di astratto e lontano dalla quotidianità, purtroppo non è così. Lo dimostrano la brutalità dell’assassinio di Michelle Campos, avvenuto il 16 luglio scorso per mano del suo ragazzo proprio a Parma, ma altri episodi si sono verificati, nel recente passato ed in quello più remoto,  la maggior parte dei casi  si consumano proprio entro le pareti domestiche. Violenze sessuali e fisiche, stupro e tentato stupro, stalking e violenza psicologica vengono spesso messe in atto da ex partner e l’impegno delle istituzioni è quello di tenere alta la guardia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento