Giovane 21enne piena di sangue in via Casa Bianca: "Presa a pugni da mio padre"

Una ragazza sanguinante è scesa in strada ed è stata aiutata dai passanti: indagini in corso

Aveva una profonda ferita all'altezza dell'occhio sinistro, la maglietta ed i pantaloni sporchi di sangue. Una giovane di 21 anni è scesa in strada, ieri pomeriggio in via Casa Bianca, chiedendo l'aiuto dei passanti e dei vicini di casa. Sul posto sono arrivati subito i soccorritori del 118 e due volanti della polizia. La giovane ha raccontato di essere stata aggredita dal padre: "Mi ha dato un pugno e mi ha sbattuto la testa contro il lavabo del bagno" ed ha raccontato la sua versione dei fatti ai poliziotti, dopo essere stata trasportata al Pronto Soccorso per essere medicata. Il padre invece ha respinto le accuse, dicendo che la ragazza è caduta da sola. Gli agenti ora dovranno verificare la dinamica dell' episodio. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento