menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' Giulio Recusani il cadavere ritrovato in Galizia. Conferma del Dna

Il 26enne parmigiano era scomparso, inghiottito dal mare, il 21 agosto scorso in Spagna. Il 7 settembre è stato rinvenuto un corpo senza vita sulla spiaggia galiziana di Fisterra. Il test oggi ha confermato che era Giulio

E' stato necessario il test del Dna per riconoscerne il cadavere. Ora, purtroppo, la tragica notizia diventa ufficiale: il corpo del ragazzo ritrovato il 7 settembre scorso in Galizia è del parmigiano Giulio Recusani.

Giulio, un giovane di 26 anni, era partito con altri tre amici alla volta della Spagna per il "Cammino di Santiago". Al termine del viaggio di andata il gruppo si era fermato sulla spiaggia di Fisterra in Galizia. Avevano deciso di festeggiare con un bagno, ma forse avevano sottovalutato il mare che in quel tratto presenta forti correnti e onde imprevedibili.

Era il 21 agosto quando Giulio scomparve inghiottito dalle acque. Il corpo fu restituito dal mare soltanto 18 giorni dopo e fu impossibile anche per i familiari riconoscerlo. Si è proceduto quindi al test del Dna per avere la certezza che quel cadavere fosse Giulio. Certezza che è arrivata inesorabile oggi. La salma sarà trasferita in Italia non appena saranno pronte le autorizzazioni per il trasferimento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento