Cronaca

Trovato sulla sponda parmense dell'Enza il corpo del 19enne annegato

Giustino Danilo Colella si è tuffato nel fiume nella mattinata di domenica 30 giugno

E' stato ritrovato dai vigili del fuoco, verso le ore 14 di lunedì 1° luglio, il corpo senza vita del ragazzo di 19 anni, Giustino Danilo Colella, disperso nel fiume Enza nella zona di San Polo d'Enza. Il cadavere del ragazzo è in corso di recupero. Il giovane si sarebbe tuffato nel fiume Enza nella mattinata di domenica 30 giugno. Le ricerche sono proseguite per tutta la giornata e la serata di ieri. Da Parma sono partiti tre vigili del fuoco della squadra sommozzatori, oltre ad una squadra da Langhirano. Giustino, nato in Ucraina e cresciuto a Reggio Emilia. lavorava come idraulico

Sulle due sponde sono state effettuate perlustrazioni da parte delle unità fluviali dei Comandi dei vigili del fuoco di Parma e Reggio Emilia, supportate da squadre di volontari di protezione civile. Per tutto il pomeriggio sono andate invece avanti ricerche in superficie e sott’acqua tramite Sommozzatori arrivati dal Comando di Firenze. Effettuati anche diversi sorvoli con elicottero VF e del 118. Nel punto ove si ipotizza la caduta del ragazzo è presente un rullo idraulico alimentato da una corrente molto sostenuta che ha reso difficoltose le ricerche in profondità.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato sulla sponda parmense dell'Enza il corpo del 19enne annegato
ParmaToday è in caricamento