menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli Orti del Garda per l’Ospedale dei bambini “Pietro Barilla”

Il presidente Bertagna: “E’ un’eccellenza del nostro territorio, lo abbiamo toccato con mano. E abbiamo deciso di sostenerlo con le nostre attività”

Un angolo di verde a due passi da via Mantova con 390 orti rigogliosi e ben tenuti che sono un fiore all’occhiello di quello che è stato un progetto sociale innovativo nella nostra città, gli orti sociali appunto. In quella fetta di campagna nel cuore della città i coltivatori degli Orti del Garda non si limitano a curare la terra ma organizzano corsi di decoupage, mostre all’Ospedale Vecchio, cene sociali e con i frutti del loro raccolto hanno deciso di sostenere l’Ospedale dei bambini “Pietro Barilla”.

“Una delle nostre missioni – spiega il presidente Luigi Bertagna - è quella di destinare i fondi alle donazioni e avendo avuto modo di toccare con mano l’eccellenza del nostro ospedale abbiamo pensato ai bambini. Tanti di noi sono nonni e quindi abbiamo stretto un gemellaggio nonni-nipoti”. Un socio degli Orti ha infatti avuto il nipotino, nato prematuro, ricoverato per quattro mesi nel reparto di Neonatologia e ha coinvolto gli amici nella sua esperienza. Ora tutto sta procedendo per il meglio ma ha voluto ringraziare Cinzia Magnani, direttore del reparto, per le cure prestate al piccolo. Parole di gratitudine per l’attenzione manifestata nei confronti dell’Ospedale dei bambini sono state espresse, oltre che dalla professoressa Magnani e dalla coordinatrice infermieristica Maria Rosaria Pieri Nerli, dal direttore del Dipartimento materno infantile Gianluigi de’ Angelis: “C’è ancora una civiltà del fare che non fa notizia, ma compie gesti di altruismo concreto verso gli altri rinunciando a qualcosa per se stessa. Davvero grazie”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

  • Cronaca

    Parma da oggi in zona arancione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento