menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gomma-Plastica, il 4 settembre sarà sciopero: presidi davanti alle aziende

I sindacati: "Al momento sono emerse distanze inconciliabili tra le parti. Per imprimere al negoziato la necessaria accelerazione, che consenta di realizzare rapidamente il rinnovo del contratto"

"Lo scorso 23 luglio -si legge in una nota dei sindacati- si è svolto l'Attivo Provinciale dei delegati delle aziende della Gomma/Plastica. Nel corso dell'incontro a livello nazionale di inizio luglio erano emerse con chiarezza le richieste delle controparti, che delineavano una vera e propria contropiattaforma rispetto a quella unitaria presentata a luglio del 2012. 

Al momento sono emerse distanze inconciliabili tra le parti, che riguardano temi critici relativi a: maggiorazione turni (4%, 28% e 40%) che si intendono legare alla presenza, cioè alla effettiva prestazione del lavoratore; applicazione delle maggiorazioni per il lavoro straordinario esclusivamente per le ore eccedenti le 40 settimanali effettivamente prestate; introduzione della procedura di consultazione sindacale (15gg) per definire orari di lavoro non previsti dal contratto nazionale; modificare le norme di attuazione del D.L. 66/2003 circa l'orario di lavoro annuo; slittamento dell'erogazione delle tranches salariali nei casi di crisi aziendale; demandi contrattuali al 2°livello di contrattazione (accordo 28 giugno 2011) sulla possibilità di derogare a livello aziendale tutti gli istituti del CCNL. 

Filctem CGIL Parma, Femca Cisl Parma e Uiltec UIL Parma appoggiano l'indisponibilità delle Segreterie Nazionali a proseguire il confronto in assenza di aperture significative. Per imprimere al negoziato la necessaria accelerazione, che consenta di realizzare rapidamente il rinnovo del contratto, i sindacati unitari di categoria hanno deliberato di procedere (all'interno dello stato di agitazione e del pacchetto di 12 ore di sciopero dichiarato a livello nazionale) ad una campagna di assemblee per illustrare le ragioni delle rivendicazioni sindacali, dichiarando sin d'ora 4 ore di sciopero (le ultime 4 di ogni turno) per la giornata di mercoledì 4 settembre, salvo diverse articolazioni decise dalle assemblee dei lavoratori.

In quella occasione saranno convocati uno o più presidi di protesta davanti ad alcune delle più significative aziende locali del comparto associate a Confindustria, una iniziativa con cui i lavoratori intendono esprimere la loro volontà di non abbassare al testa davanti all’evidente tentativo di ridurre lo spazio dei diritti a suo tempo faticosamente conquistati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento