"La grande guerra" di Mario Monicelli al cinema della Casa della Musica

Giovedì 27 ottobre alle ore 21, a ingresso libero

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Ultima proiezione filmica, e penultimo appuntamento di “Cinema alla Casa della Musica”, la rassegna nata in collaborazione con la Cineteca del Comune di Bologna e quest’anno intitolata “Rota e Herrmann: i musicisti di Fellini e Hitchcock a cent’anni dalla nascita”, quello fissato per le  ore 21 di giovedì 27 ottobre prossimo, a ingresso libero, presso la Sala dei Concerti della Casa della Musica: e l’appuntamento è di quelli da non perdere, perché protagonista della serata sarà una vera e propria pietra miliare del cinema italiano del ‘900, La grande guerra con la regia di Mario Monicelli. Ispirata al racconto Due amici di Guy de Maupassant, La grande guerra (pellicola del 1959) vinse il Leone d’Oro al Festival del Cinema di Venezia ex aequo con Il generale Della Rovere di Roberto Rossellini, ottenendo la nomination all’Oscar come migliore pellicola straniera. Le musiche di Nino Rota creano un perfetto quadro sonoro per uno struggente e allo stesso tempo ironico, satirico e grottesco scorcio della vita di trincea nella prima guerra mondiale, vissuto attraverso gli occhi dei due protagonisti: il fante romano Oreste Jacovacci (Alberto Sordi) e il lombardo Giovanni Busacca (Vittorio Gassman). Due personaggi che sapranno riscattare la loro indole opportunista e un po’ fifona con un sacrificio finale degno di due veri eroi di guerra. Tragedia e commedia insieme, caratterizzate da un linguaggio neorealista che ha regalato uno dei più elevati e rivoluzionari contributi al cinema dedicato al primo conflitto mondiale, La grande guerra fu uno dei primi film a denunciare l’assurdità e la violenza del conflitto armato, ma soprattutto le terribili condizioni di vita del popolo e dei militari in trincea. Non fu quindi un caso che la pellicola avesse fin dalla sua uscita nelle sale problemi di censura e addirittura, inizialmente vietata ai minori di 18 anni. La grande guerra chiude le proiezioni della rassegna cinematografica di Casa della Musica, essendo l’ultimo appuntamento del cartellone (venerdì 28 ottobre alle ore 17) dedicato a una conferenza tenuta da Sergio Miceli: un incontro col maggior studioso italiano di musica per film dedicato ai profili dei due compositori Nino Rota e Bernard Herrmann, che sarà una perfetta conclusione della rassegna. L’ingresso sarà come sempre aperto liberamente a tutti gli interessati.   Altre informazioni sull’attività della Casa della Musica su www.lacasadellamusica.it

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento