Greci, 120 lavoratori in cassa integrazione: riprende la protesta

I sindacati, in seguito all'annuncio della proprietà hanno proclamato venti ore di sciopero per le prossime settimane, le prime quattro delle quali svolte nella giornata di martedì

"L'anno nuovo inizia nel peggiore dei modi -si legge in una nota dei sindacati- per i lavoratori della Greci Industria Alimentare di Ravadese: lo scorso 2 gennaio l'azienda ha infatti annunciato l'imminente ricorso alla cassa integrazione straordinaria per 120 dipendenti. È la seconda procedura del genere nell'arco di due anni. Alla prima, avviata a marzo 2012, seguì un'aspra vertenza sindacale, a fronte del mancato rispetto del criterio di rotazione tra i lavoratori coinvolti, principio di legge ribadito nell'accordo sottoscritto tra le parti; il contenzioso arrivò nelle aule del Tribunale di Parma, con una ventina di cause legali, tuttora in attesa di verdetto.

Anche in ragione di questo antecedente, la notizia ha suscitato sconcerto tra i dipendenti; inoltre non si comprende quale possa essere l'effettiva necessità di avviare la CIGS dal momento che le produzioni procedono normalmente su tre turni, si è lavorato anche nel periodo festivo e si continua a fare largo uso di manodopera precaria ed esterna. Il sospetto è che l'operazione possa essere collegata alle trattative in corso da mesi per la cessione dell'azienda al Gruppo Fini-Conserve della Nonna ed al conseguente piano di ristrutturazione industriale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Già a dicembre a Ravadese si è scioperato in solidarietà a tre colleghi licenziati unilateralmente, anche in quel caso senza motivazioni plausibili. FLAI CGIL, FAI CISL e UILA UIL hanno quindi deciso di riavviare la mobilitazione, con altre venti ore di sciopero proclamate per le prossime settimane, le prime quattro delle quali svolte nella giornata di martedì; sciopero contro una deriva che, da ormai oltre due anni, ha trasformato in maniera irriconoscibile un'azienda storica del nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento