Green Hill, Legambiente: incontro sui retroscena della liberazione dei beagle

Venerdì 18 gennaio alle 18.30 al centro Bizzozzero verrà presentato il libro 'Vengo via con te. La felicità oltre la collina di Green Hill'. Quasi 2700 cuccioli sono stati dati in affido alle famiglie

Legambiente organizza un incontro di presentazione del libro "Vengo via con te. La felicità oltre la collina di Green Hill", venerdì 18 gennaio alle ore 18.30, presso la sala Barchessa in via Bizzozero 19, Parma. "L'occasione -si legge in una nota- è utile per dibattere sulla tematica dei diritti degli animali e per conoscere i retroscena della battaglia legale condotta da Legambiente e Lav che ha portato alla più grande azione in Europa per liberare e portare in salvo quasi 2.700 beagle e la favola della loro rinascita tra le braccia e l’affetto di centinaia di famiglie italiane".

Intervengono all'incontro Antonino Morabito, responsabile nazionale fauna e benessere animale Legambiente e David Zanforlini, avvocato, presidente Centro Azione Giuridica Legambiente Emilia-Romagna che tramite la sua azione legale ha permesso la liberazione dei cuccioli di Green Hill. Introduce Francesco Dradi, presidente di Legambiente Parma. Il libro "Vengo via con te. La felicità oltre la collina di Green Hill" racconta l’imprevista ma entusiasmante battaglia di trovare una casa e restituire una vita a 2.639 cani dell’ex canile lager di Green Hill, condotta da Legambiente la scorsa estate.

"La risposta alla richiesta di aiuto per dare un futuro a tutti i cani dell’allevamento è stata commovente e ci ha aiutato ad arrivare in fondo a questa impresa storica. Abbiamo ottenuto un primo importante successo: dare una casa, un nome e tanto affetto ad animali che prima erano solo numeri, destinati ad una fine orribile o ad una vita altrettanto orribile. Ma la battaglia non è finita qui. Il fronte legale è aperto: contiamo che gli affidi diventino adozioni e che il giudice confermi le nostre denunce. Molto probabilmente dovremo anche contrastare in tribunale una richiesta di risarcimento danni, già annunciata dalla multinazionale proprietaria dell’allevamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spostamenti tra regioni il 3 giugno: ecco perché rischiamo la chiusura per altre due settimane

  • Bimbo di 4 anni muore all'Ospedale Maggiore

  • Coronavirus: a Parma 21 nuovi casi e 2 morti

  • Parma fuori dall'incubo: nessun decesso e nessun nuovo caso

  • Morte del piccolo Jacopo, oggi l'autopsia: due persone indagate per omicidio colposo

  • Dal 3 giugno via libera agli spostamenti da Parma nelle altre regioni

Torna su
ParmaToday è in caricamento