Green Money 2, l'imprenditore Gianluca Facini è libero

L'uomo, arrestato nell'ambito dell'inchiesta sulle tangenti nel verde pubblico, non ha più nessuna misura restrittiva, da subito aveva collaborato con i magistrati ed ottenuto gli arresti domiciliari

Tangente

L'imprenditore Gianluca Facini è libero. Dopo alcuni mesi passati tra il carcere e gli arresti domiciliari l'uomo, arrestato nell'ambito dell'inchiesta Green Money 2 sulle tangenti nel verde pubblico, ora non ha più nessuna restrizione. Il giudice infatti ha accolto la sua richiesta di revoca delle misure restrittive. Accusato di corruzione e peculato per aver pagato, secondo l'accusa, tangenti al funzionario dell'Enìa Nunzio Tannoia, aveva collaborato da subito con i Pm ed ottenuto presto gli arresti domiciliari. Qualche giorno fa era stato l'ex presidente della società Engioi Ernesto Balisciano ad ottenere gli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'obbligo di mascherine all'aperto e la chiusura dei locali: ecco il nuovo piano anti-Covid 19

  • Betoniera si ribalta in tangenziale: muore il conducente 31enne

  • Coronavirus: riapre il reparto Covid al padiglione Barbieri

  • Coronavirus, a Parma aumentano i casi: nove con un asintomatico

  • Incendio a San Prospero, vigili del fuoco a lavoro

  • Nuovo Dpcm: mascherine e distanziamento sociale fino al 7 settembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento