M5s, a Parma la base si spacca: 20 attivisti pronti a fare le valigie

Il nome, Amici di Beppe Grillo, non sarà il massimo dell'originalità, ma la notizia c'è tutta: la base 5 Stelle dell'amministrazione di Parma si spacca. Come riporta un articolo sul Fatto Quotidiano, sarebbero circa venti gli attivisti pronti a creare un proprio Meet up

Il nome, Amici di Beppe Grillo, non sarà il massimo dell'originalità, ma la notizia c'è tutta: la base 5 Stelle dell'amministrazione di Parma si spacca. Come riporta la giornalista Silvia Bia in un articolo sul Fatto Quotidiano, sarebbero circa venti su ottanta gli attivisti pronti a fare le valigie e a creare un proprio Meet up. Un quarto degli attivisti che proprio non si ritrovano nella “real politik” di Federico Pizzarotti, troppo pronto al compromesso, soprattutto in tema di politiche ambientali e cementificazione del territorio. E la voglia di marcare una distanza dall'amministrazione di Parma sta tutta in quel nome che avrebbero scelto che, pur nella sua banalità, dichiara efficacemente la volontà di riportarsi con decisione nell'alveo della linea tracciata dal duo Grillo e Casaleggio.

Se, come riportato nell'articolo, l'iniziativa dovesse ufficializzarsi nel corso di questa settimana rimane da capire come si porranno quei consiglieri di maggioranza, Mauro Nuzzo in primis, che in questi mesi hanno fatto capire a chiare lettere di avere più di un mal di pancia rispetto alle scelte di Pizzarotti. Se dovessero aderire all'iniziativa si porrebbero le basi per un un ulteriore passaggio: la creazione di un gruppo consiliare distinto. Ipotesi al momento tutta di marca giornalistica e per questo smentita categoricamente dal diretto interessato, ma l'unico dato certo in questa complicata vicenda è la precarietà di eventi e posizioni, motivo per cui nulla può essere, al momento, dato per scontato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E Beppe Grillo? Ad oggi tutto tace dal quartier generale di Genova, complice la concomitanza dei ballottaggi tenutisi ieri. La straordinaria vittoria di un candidato M5S nella storica roccaforte “rossa” Livorno avrà certamente un impatto sulle scelte future dell'ex comico, e non è da escludere che le campane suonate a festa in toscana suonino “a morto” in quel di Parma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento