Cronaca Montanara / Via Atleti Azzurri d'Italia

Montanara: il Gruppo di Acquisto per aiutare il quartiere Cinghio

Un progetto di distribuzione diretta, nato da Rifondazione Comunista, per aiutare le famiglie che non arrivano a fine mese e sostenere i piccoli produttori costretti a vendere i prodotti a prezzi molto bassi

gapOgni quindici giorni insieme davanti al bar del quartiere Cinghio per un progetto nato allo scopo di rispondere alla crisi economica ed offrire un'opportunità alle famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese, comprese quelle dei piccoli produttori agricoli, strangolati da un ribasso storico dei prezzi. Il GAP, Gruppo di Acquisto Popolare di Parma, progetto nato all'interno di Rifondazione Comunista, funziona e raccoglie l'adesione di tanti cittadini che trovano qui un'alternativa alla merce del supermercato ed insieme un prezzo ridotto che permette di alleviare l'impatto della crisi economica o della perdita del lavoro.

"Il Gap nasce per far fronte alla crisi che sta attanagliando le classi popolari -sottolinea Francesco Samuele, presidente della Rap (Rete d'Acquisto Popolare) di Parma e responsabile lavoro di Rifondazione Comunista- i lavoratori dipendenti e soprattutto i precari: l'idea è di offrire un aiuto a quei soggetti che non arrivano alla quarta settimana. Questo progetto permette anche di sostenere i piccoli produttori che sono costretti a vendere i prodotti a prezzi bassissimi alla grande distribuzione. Noi paghiamo il giusto prezzo ai produttori, prevalentemente locali perchè privilegiamo il chilometro zero, poi li distribuiamo agli aderenti allo stesso prezzo di acquisto. Abbiamo scelto il quartiere Cinghio perchè è un quartiere ghettizzato, abbandonato a sè stesso: gli abitanti del quartiere ci hanno aiutato molto e sono contenti dell'iniziativa, così come gli amici del bar Cinghio Sud". L'adesione al gruppo è gratuita e può essere fatta rivolgendosi direttamente al banchetto, in via Atleti Azzurri d'Italia, o tramite il sito internet e facebook.

Frutta, verdura, formaggio ma anche vino e detersivi. Con un centinaio di aderenti e centinaia di euro di merce distribuita ogni volta il Gruppo di Acquisto Popolare è una realtà nota in quartiere e sembra soddisfare le necessità dei cittadini. Tramite mail può essere fatto l'ordine della merce desiderata, poi ci si reca al banchetto a ritirarla. "Dall'inizio di ottobre -sottolinea Rosanna-, mese di avvio del progetto, compro frutta, verdura e altro qui perchè costa meno e la qualità è sicuramente alta, siamo soddisfatti sia della qualità che del prezzo. Scegliamo di venire qui anche perchè sappiamo che i produttori sono locali". "Prima di sperimentare questa modalità d'acquisto -dice Andrea- ho fatto parte di un Gas, gruppo di acquisto solidale ma mi sono poi accorto che il risparmio non era significativo: questo progetto è una giusta via di mezzo tra prezzo basso e alta qualità dei prodotti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montanara: il Gruppo di Acquisto per aiutare il quartiere Cinghio

ParmaToday è in caricamento