menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guardia di Finanza, costituito il gruppo di donatori di sangue delle Fiamme Gialle

È stato costituito, a Parma, il Gruppo dei militari della Guardia di Finanza che contribuiscono, con le loro donazioni, alla raccolta del sangue nella provincia

È stato costituito, a Parma, il Gruppo dei militari della Guardia di Finanza che contribuiscono, con le loro donazioni, alla raccolta del sangue nella provincia. Simbolicamente, il gruppo fa capo all’AVIS di base “Montebello Cittadella”, presso lo storico edificio del “Petitot”, a pochi passi dalla sede delle Fiamme Gialle parmigiane. In tutto 11, sinora, i componenti del Gruppo. Altri 5 stanno completando gli esami propedeutici all’ammissione. Aggiungendo anche i 17 Finanzieri da tempo iscritti presso altre strutture territoriali, sono più di 30 i volontari in divisa, un quarto delle 130 Fiamme Gialle che vivono e lavorano a Parma.

Un’importante conferma della piena integrazione nel territorio sociale cittadino e di comune sensibilità verso un problema, quello della raccolta del sangue, sempre incombente, soprattutto ora che, anche a Parma, si registrano i primi segnali di allarme, dal punto di vista delle scorte disponibili. Sono intervenuti la Signora Anna Dalcò, Presidente del Gruppo di base AVIS “Montebello Cittadella”, accompagnata dal Signor Giuseppe Scaltritti e dal Signor Luigi Mazzini, rispettivamente presidente provinciale e comunale dell’AVIS di Parma. Molto gradita la presenza di “Al Dsèvod”, la tipica maschera parmigiana testimonial dell’AVIS comunale, in rappresentanza della “Famija Pramzana”, sempre attenta alle iniziative di promozione sociale in città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: 234 nuovi contagi e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento