rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Cronaca Medesano

Guida ubriaco, poi prende a pugni il comandante della polizia locale: 50enne arrestato

Il gravissimo episodio è avvenuto nella notte tra sabato e domenica a Medesano

Nei giorni scorsi un 50enne residente in provincia di Parma è stato arrestato dal personale della Polizia Locale Bassa Val Taro per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, oltre che denunciato in stato di libertà per aver rifiutato di fornire le proprie generalità, di sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico, di guidare in sto di ebbreza alcolica, per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale. 

L'arresto è scattato a seguito di un controllo di polizia stradale, a Medesano. Erano le 22:00 circa di sabato 9 luglio quando una pattuglia della Polizia Locale Bassa Val Taro ha notato una BMW che percorreva la SS357 proveniente da Noceto. Da un controllo incrociato con i colleghi della Polizia Locale di Noceto risultava essere lo stesso veicolo da questi segnalato poco prima. Gli agenti quindi si sono messi all’inseguimento del veicolo, intimando l’Alt con l’utilizzo dei dispositivi di allarme in dotazione. Il conducente, tuttavia, ha continuato la sua corsa creando grave pericolo alla circolazione stradale in quanto procedeva a zig-zag.

Con non poche difficoltà il veicolo è stato fermato dalla pattuglia sulla SS357 in prossimità della rotatoria della Carnevala. Il conducente si è mostrato, fin da subito, molto aggressivo, nervoso e poco collaborativo, rifiutando di fornire le proprie generalità ed opponendosi con forza al controllo di polizia, fino ad ingaggiare una vera e propria colluttazione con gli Agenti, colpendo al volto con un pugno il Comandante Isp. Sup. Giovanni Saviano. 

Portato in Comando, considerato l’evidente stato di alterazione da sostanze alcooliche, il 50enne veniva sollecitato a sottoporsi all’accertamento del tasso alcolemico, ma ancora una volta si è negato; solo successivamente accettava di sottoporsi all’accertamento che dava esito positivo, con un tasso alcolemico di
quattro volte superiore al limite consentito dal Codice della Strada.

Per tutti questi motivi l’uomo è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale e sottoposto agli arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria; inoltre è stato denunciato a piede libero per rifiuto di declinare le proprie generalità, per oltraggio e minacce e lesioni e per guida in stato di ebbrezza alcolica. Non solo, nei suoi confronti è anche scattato il sequestro dell’auto ai fini della confisca e altre sanzioni amministrative per le diverse violazioni del Codice della Strada commesse durante la guida. Sottoposto a processo per direttissima, il Giudice ha convalidato l’arresto rimettendo in libertà il soggetto.

"Far rispettare le regole del Codice della Strada è faticoso" - commenta il Sindaco di Medesano Michele Giovanelli, esprimendo "massima solidarietà dell'Amministrazione e dell'intera comunità agli Agenti della Polizia Locale Bassa Val Taro aggrediti la scorsa notte durante un controllo di polizia stradale. Da sempre - ricorda il Sindaco - prosegue incessantemente il lavoro di controllo del territorio e di contrasto ad ogni forma di illegalità da parte della Polizia Locale.
 
Gli Agenti svolgono un ruolo importante al fine di garantire la sicurezza dei nostri paesi e l’Amministrazione comunale è al loro fianco. Stiamo cercando di implementare sensibilmente il numero dei controlli serali, per aver un miglior presidio del territorio anche nelle ore della sera.” Massima solidarietà è stata espressa anche dal Sindaco di Fornovo di Taro Michela Zanetti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guida ubriaco, poi prende a pugni il comandante della polizia locale: 50enne arrestato

ParmaToday è in caricamento