Pasimafi, Fanelli condannato dalla Corte dei Conti: dovrà risarcire 260 mila euro

Secondo i giudici il professore, arrestato nell'ambito dell'inchiesta su corruzione e sanità, avrebbe percepito compensi indebiti per attività di libero-professionale tra il 2007 ed il 2012

Guido Fanelli, il luminare delle cure palliative, arrestato ad inizio maggio nell'ambito dell'inchiesta Pasimafi su sanità e corruzione, è stato condannato dalla Corte dei Conti dell'Emilia-Romagna a risarcire all'Università di Parma 259.926 euro per indebita attività libero-professonale, valutata come incompatibile con le sue funzioni istituzionali. Il medico dirigente della seconda Rianimazione dell'azienda ospedaliero-universitaria, sospeso dal suo incarico in seguito all'inchiesta Pasimafi, è accusato dalla Procura di Parma di essere stato il riferimento di un'organizzazione che avvantaggiava le case farmaceutiche in cambio di favori e passaggi di denaro: tra le accuse nei suoi confrontio c'è anche quella di corruzione. La Corte dei Conti lo ha condannato per i compensi percepiti tra il 2007 ed il 2012, oltre 650 mila euro: la somma da risarcire è stata ridotta a 260mila euro. Le prestazioni professionali e le consulenze di Fanelli, secondo i giudici, non erano occasionali e sporadiche ma "connotate da inequivoci profili di continuità e sistematicità" e "poste in essere dal professor Fanelli nel corso degli anni (2007 - 2012) in virtù di molteplici incarichi, che in vari casi gli sono stati conferiti da un'unica e medesima società". 

I

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, in arrivo un nuovo Dpcm: le misure dal 14 luglio

  • Omicidio-suicidio a Borgotaro: 39enne spara alla moglie 35enne con un fucile e si toglie la vita

  • Choc a Collecchio: muore a 12 anni per una malattia fulminante

  • La finalista parmigiana dell'ultima edizione di MasterChef Italia Marisa Maffeo ricevuta dall'assessore Casa

  • Bollo auto, chi paga e chi no: le informazioni sulle esenzioni

  • Fanno sesso in Pilotta e aggrediscono i poliziotti: due arresti

Torna su
ParmaToday è in caricamento