Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Ha 90 anni, l’amica più giovane gli soffia 20mila euro: condannata

I due si erano conosciuti in un circolo da ballo per anziani: lei adesso dovrà risarcire la famiglia della vitima

Gli soffia 20mila euro, ma la truffa va male: una parmigiana è stata condannata a 16 mesi. Una storia incredibile che ha coinvolto un uomo di 90 anni e una donna molto più giovane di lei conosciuta in un circolo per anziani. Sembrava l’inizio di una bella storia, ai tempi (tra il 2013 e il 2014) stavano spesso insieme, condividevano le giornate e non c’era il sentore di quello che stava per succedere. Fino a quando la donna ha cominciato a interessarsi del suo conto. Spesso gli chiedeva del denaro, ma mai avrebbe immaginato di dover trasferire una somma pari a 20.900 euro dal suo libretto postale prima di andarsene. La 69enne è stata denunciata per circonvenzione di incapace e appropriazione indebita, condannata con rito abbreviato a un anno e 4 mesi. La pena oggi è sospesa ma la donna deve risarcire di 20.900 euro la famiglia dell’uomo costituitasi parte civile. Non è escluso che si proceda con il dissequestro del libretto postale della donna con il versamento dei soldi agli eredi del novantenne che è scomparso, ma che ha fatto in tempo a raccontare tutto ai poliziotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ha 90 anni, l’amica più giovane gli soffia 20mila euro: condannata
ParmaToday è in caricamento