"Habassi fu torturato per un'ora e poi ucciso"

Ecco le motivazioni della Corte di Cassazione sulla condanna a 30 anni a Luca Del Vasto, considerato l'ideatore del 'piano' e a Alessio Alberici che "ne era consapevole"

L'omicidio di Habassi nell'abitazione di Basilicagoiano

"Mohamed Habassi fu torturato per un'ora e poi ucciso". I giudici della Corte di Cassazione hanno reso note le motivazioni della sentenza di condanna a 30 anni di carcere per Luca Del Vasto, ex proprietario del Buddha Bar di Sala Baganza e Alessio Alberici, considerati gli assassini di Mohamed, il giovane torturato e brutalmente ucciso all'interno dell'abitazione di Basilicagoiano, di proprietà della compagna di Del Vasto.

Nella notte tra il 9 ed il 10 maggio del 2016 Habassi venne torturato senza pietà da un 'battaglione' composto da Del Vasto, Alberici e dai sei rumeni, assoldati proprio per compiere il blitz, finito con la morte del giovane. Secondo i giudici "Del Vasto consumò una tortura che si protrasse per circa un'ora e, prima di darvi inizio, si pose volontariamente e anzi preordinatamente in una situazione di disibinizione mediante l'ingestione di una mistura di alcol e droga". Ma anche Alessio Alberici, fumettista conosciuto a Parma, "ebbe il modo di aver piena conoscenza del piano e quindi di appropriarsene". I giudici della Corte hanno anche detto no alle attenuanti generiche: hanno riconosciuto invece le aggravanti di premeditazione e crudeltà. 

Secondo la ricostruzione degli inquirenti il gruppetto, composto da Del Vasto, Alberici e da sei rumeni, tutti condannati anche se a pene minori, è arrivato verso mezzanotte davanti alla casa di Habassi: armati di mazze di ferro, una pinza a pappagallo, un martello, un tirapugni, amputarono il dito di un piede e quello di una mano a Habassi e cercarono anche di tranciargli un altro dito. Se in primo grado ad Alberici era stata riconosciuta la semi infermità mentale in appello invece è stato accolto il ricorso del Pm Daniela Nunno: la pena è passata da 16 a 30 anni. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La psicosi della banda armata di spranghe: ma è solo una fake social

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Fascista di m... ti prendo a schiaffi": candidata della Lega aggredita e minacciata a Sissa

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

  • Bollo auto, sconti e nuova modalità di pagamento: cosa cambia nel 2020

  • Fontanellato, operaio investito da un muletto: 59enne gravissimo al Maggiore

Torna su
ParmaToday è in caricamento