Droga, i Carabinieri arrestano un 32enne tunisino: trovato con 52 grammi di hashish

Dopo essere stato fermato, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di 52 grammi circa di hashish e di una considerevole somma di denaro contante in banconote di vario taglio

I Carabinieri del Radiomobile di Parma hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente un 32enne di origine tunisina. L’uomo, già conosciuto dai militari per pregresse vicende penali, appena notata l’autovettura dell’Arma, ha tentato di dileguarsi senza tuttavia riuscire nel suo intento. Dopo essere stato fermato, a seguito di perquisizione, è stato trovato in possesso di 52 grammi circa di hashish e di una considerevole somma di denaro contante in banconote di vario taglio. L’arrestato è stato accompagnato ai domiciliari in attesa del successivo processo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento