I banditi assaltano nella notte una villa di Sorbolo, bottino di migliaia di euro: rubate pistole e fucili

I carabinieri hanno ritrovato le armi e l'automobile del proprietario in un fosso

Hanno assaltato una villa in via Mantova, nel comune di Sorbolo-Mezzani nella notte tra sabato 13 e domenica 14 luglio e poi sono scappati con l'automobile del proprietario. Alcuni banditi hanno preso di mira un'abitazione, probabilmente sapendo che all'interno avrebbero trovato contanti e oggetti preziosi. Il blitz è scattato nel corso della nottata: i carabinieri, che si sono messi subito sulle tracce dei ladri, hanno recuperato le armi, alcuni fucili e pistole regolarmente detenute, e l'auto del proprietario.

I malviventi, approfittando dell'assenza del proprietario, sono entrati all'interno dell'abitazione ed hanno aperto un armadio blindato, che conteneva le armi, tutte regolarmente registrate, e una cassaforte con un flessibile. All'interno c'erano soldi ed oro. Dopo sono scappati a bordo dell'auto rubata ma sono usciti di strada, finendo nel fosso. L'armadio con le armi si è rovesciato ed è stato recuperato dai carabinieri. Il bottino deve ancora essere quantificato ma si parla di qualche migliaia di euro. I militari del Nucleo Radiomobile di Parma e quelli della stazione di Sorbolo stanno portando avanti le indagini per identificare i responsabili. 

Potrebbe interessarti

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Come combattere il caldo durante il viaggio in auto

  • Sabbia in casa: trucchi e consigli per liberarsene

  • Quando gli odori risvegliano i ricordi

I più letti della settimana

  • Picco di caldo a Parma: ecco come saranno le temperature per Ferragosto

  • E' morta la 38enne di Fontanellato colpita da un malore in acqua

  • Rischia di annegare al mare a Marina di Massa: 38enne di Fontanellato gravissima

  • Abusi sessuali nei confronti di un bambino di 11 anni: arrestato 37enne

  • Scossa di terremoto 3.9 con epicentro a Borgotaro

  • Ricatto a luci rosse: "Paga 2 mila euro o diffondiamo le immagini dei video porno che hai guardato"

Torna su
ParmaToday è in caricamento