Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

I carabinieri setacciano la provincia, controlli a raffica: arresti e denunce

L'operazione è stata coordinata dal Comandante Provinciale Salvatore Altavilla: in manette un 25enne albanese per spaccio a Colorno e un 33enne rumeno a Traversetolo per furto

Ben 100 militari e 50 mezzi di quattro compagnie - Parma, Fidenza, Salsomaggiore Terme e Borgotaro - per un servizio di controllo straordinario del territorio per contrastare i reati contro il patrimonio e per verificare le condizioni di guida degli automobilisti. Nella notte tra il 22 ed il 23 febbraio i carabinieri hanno predisposto numerosi posti di blocco in diversi Comuni della provincia. L'operazione è stata coordinata dal Comandante Provinciale Salvatore Altavilla. Un 25enne di origine albanese è stato arrestato in flagranza di reato a Colorno mentre spacciava cocaina ad un consumatore: i militari hanno trovato 4.66 grammi di coca già suddivisa in otto dosi e un bilancino di precisione.

carabinieri-piazzale-santa-croce-2

A Traversetolo i carabinieri hanno arrestato un 33enne di origine rumena, residente a Reggio Emilia che ha sfondato la vetrata di una tabaccheria per impossessarsi del registratore di cassa. I militari lo hanno fermato poco dopo: per lui sono scattate le manette. Il bottino, oltre al registratore di cassa anche diversi pacchetti di sigarette, è stato recuperato insieme ad alcuni arnesi da scasso.

Una 44enne parmigiana è stata denunciata per possesso di arnesi da scasso mentre un albanese di 25 anni è stato denunciato poichè trovato in possesso di 0.96 grammi di cocaina. Dopo un inseguimento tra Copernio e Bocca d'Enza di Sorbolo Mezzani i carabinieri hanno recuperato un fuoristrada rubato: era pieno di arnesi da scasso. I malviventi sono riusciti a scappare nei campi. Cinque persone sono state denunciate per guida in stato di ebrezza: in totale sono state controllare 420 persone e 305 veicoli. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri setacciano la provincia, controlli a raffica: arresti e denunce

ParmaToday è in caricamento