“I cieli sopra venezia": sabato 16 un concerto di musica elettronica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Sarà la musica elettronica la protagonista del nuovo appuntamento con Traiettorie 2013, la Rassegna Internazionale di Musica Moderna e Contemporanea giunta quest'anno alla sua XXIII edizione, fissato per le ore 18 di sabato 16 novembre. Nell'ambiente più che mai ideale della Casa del Suono questa volta di scena sono due compositori veneziani, Luigi Nono e Bruno Maderna, che hanno impresso un contributo decisivo alla musica elettronica italiana negli anni leggendari dello Studio di Fonologia della Rai di Milano. Ma non è solo la comune nascita veneziana a unirli sotto i cieli della Laguna. Maderna per primo in Italia ha lavorato sull'elettronica cercando in questo modo l'esistenza di una poesia nascosta nella natura, che l'elettronica non avrebbe fatto altro che svelare. Le tre composizioni proposte in questo pomeriggio (regia del suono Fons Adriaensen), «Notturno», «Continuo» e «Le rire», toccano i primi anni di esperimenti allo Studio di Fonologia e si spingono fino agli anni Sessanta, quando l'interesse di Maderna per l'elettronica comincia ad affievolirsi, ma portano con sé l'elaborazione dei suoni naturali attraverso il gesto dell'uomo sulla macchina elettronica, e quindi una sorta di ricomposizione del grande teatro che nel DNA di Venezia è un elemento fondamentale. Luigi Nono invece lavora in tutt'altra temperatura culturale, il 1968: anche lui riprende la storia veneziana, quella della grande scuola contrappuntistica di San Marco, ma la rielabora in chiave politica e polemica, sfruttando un parallelo con un'opera del 1608 del compositore bolognese Adriano Banchieri, «Contrappunto bestiale alla mente». Nel «Contrappunto dialettico alla mente» di Nono si scontrano testi di Nanni Balestrini, poesie sulla morte di Malcolm X e contro la guerra del Vietnam, suoni della vita di Venezia (il mercato del pesce, la campana di San Marco). Nono, compositore più di ogni altri politico, non rinuncia anche qui all'ironia amara e al rigore ideologico: per lui l'uomo non è solo natura ma anche storia, e cambia quando cambia la società.

I biglietti sono in vendita alla Reception della Casa della Musica (P.le San Francesco 1, tel. 0521 031170) dalle 10 del giorno stesso del concerto; prenotazione telefonica presso Fondazione Prometeo (tel. 0521 708899 - 348 1410292): i biglietti prenotati telefonicamente si potranno ritirare la sera stessa del concerto presentandosi con utile anticipo.

Traiettorie è promossa da Fondazione Prometeo col sostegno di: Comune di Parma - Assessorato alla Cultura, Istituzione Casa della Musica, Provincia di Parma, Regione Emilia-Romagna, Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo - Direzione Generale per lo Spettacolo dal Vivo, Teatro Regio di Parma, Fondazione Monte di Parma, Banca Monte Parma, Chiesi Farmaceutici, Symbolic, Astoria Residence Hotel, ristorante "Il Trovatore" di Parma, Tipocrom. Media partner: Rai Radio3.

Torna su
ParmaToday è in caricamento