"I lavori in via Mazzini? Infiniti e quanti disagi per i commercianti"

Il consigliere di quartiere Sennica: "Vedo solo ulteriori ragioni per far scappare chi abita il centro storico e soprattutto chi ci lavora e non vedo una riqualificazione e aiuto allo stesso"

"Dopo svariate posizioni prese in questi anni, dopo i pesanti ritardi denunciati lo scorso anno, per via Mazzini e viale Mariotti chiusa per assurdi lavori, anche per la terza volta vediamo la via d’ingresso al centro storico messa per aria". E' questo il commento di Vincenzo Siennica Consigliere Quartiere Parma Centro CCV.  "Lavori infiniti - spiega il consigliere nella sua lettera aperta -per il secondo anno consecutivo, per restringere una strada importante alla viabilità e fulcro dell’economia del centro storico. Ormai gli oltre 700 mila euro sono stati spesi a discapito dei cittadini parmigiani, ma quello che m’indigna di più e che già evidenziai all’Assessore Alinovi lo scorso anno la puntualità dei lavori. Ma a quanto pare è difficile coordinare un cantiere ! Alcuni tratti di via Mazzini dovevano essere finiti e riaperti il 15 agosto e altri il 28 agosto con il termine dei lavori, come si evince dal comunicato stampa ufficiale del Comune di Parma, ma ad oggi con il sopralluogo che ho effettuato questa mattina, ancora è tutto messo per aria. Via Mazzini, metà piazza Garibaldi e primo tratto di strada Repubblica chiuse in senso unico alternato, via Oberdan chiusa al traffico e anche l’ingresso di via Carducci nuovamente chiusa, senza parlare di altri numerosi borghetti chiusi alla viabilità, per lavori stradali in ritardo. Strade necessarie - conclude - per far fluire il traffico residenziale come b.go Primo Bocchi. Vedo solo ulteriori ragioni per far scappare chi abita il centro storico e soprattutto chi ci lavora e non vedo una riqualificazione e aiuto allo stesso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento