Cronaca

Il bilancio dei Carabinieri: sequestrati oltre 30 chili di droga in un anno

Si registra un calo del 22% dei furti in abitazione rispetto al 2020: sono 1.200 reati in meno denunciati

Come di consueto, la Festa dell’Arma dei Carabinieri ha rappresentato l’occasione per fare il punto della situazione sull’andamento dell’attività istituzionale. Nell’ambito della sicurezza pubblica, la delittuosità in Provincia, con particolare riferimento a quella predatoria (furti e rapine), ha fatto registrare un calo percentuale. Dal 1°maggio 2020 al 31 maggio 2021 in provincia sono stati denunciati all’Arma circa 1200 reati in meno e, tra questi spicca, in particolare, un deciso calo dei furti in abitazione (-22%). Ma proprio considerando il decremento complessivo dei reati denunciati, assume più rilievo l’attività operativa dei reparti dipendenti: a fronte dei 13.056 reati perseguiti, sono stati 3.319 gli autori deferiti all’autorità giudiziaria e 408 le persone arrestate.

Tali risultati sono il frutto di un costante ed attento controllo del territorio concretizzatosi in oltre 21.900 servizi di pattuglia svolti nell’arco delle 24 ore. Un periodo, quello in disamina, senza dubbio, ancora dominato dall’emergenza legata alla pandemia da Coronavirus che ha visto ancora una volta operare l’Arma in prima linea, insieme agli altri operatori dei vari settori, nell’adempimento dei compiti istituzionali ma, come non mai con opera di vicinanza, sostegno, supporto alle popolazioni; in particolare nei servizi svolti in favore delle fasce più deboli come nel caso del ritiro delle pensioni o, più di recente, la prenotazione del vaccino o il supporto alle scuole di ogni ordine e grado per le lezioni di legalità in modalità on-line.

WhatsApp Image 2021-06-05 at 11.49.14-2-2

Ma non solo vicinanza per la pandemia ma anche per l’assistenza e soccorso, per le abbondanti precipitazioni nevose, che hanno interessato, a fine 2020 e inizio anno, tutto il territorio parmense ed in modo particolare l’Alta Val Taro, nelle frazioni appenniniche più sperdute. Aiuto agli automobilisti intrappolati con l’autovettura sotto una folta coltre di neve o per soccorrere gli anziani rimasti, al freddo, senza legna per scaldare la casa. Ancora una volta, in un momento di estrema difficoltà i Carabinieri hanno rinnovato il patto con le rispettive comunità, continuando ad essere un fermo e prezioso presidio di professionale e rassicurante prossimità.

ATTIVITA’ VARIE
(Periodo maggio 2020 - maggio 2021)

ATTIVITA’ PREVENTIVA

- Servizi esterni: sono stati effettuati oltre 21.900 servizi perlustrativi di controllo del territorio

- Persone controllate: sono state controllate 114.255 persone, un +22,29% rispetto all’anno
precedente.

- Mezzi controllati: sono stati controllati 71.997 mezzi, un +12% rispetto all’anno precedente.

ATTIVITA’ REPRESSIVA

- Reati perseguiti: 13.056

- Totale arrestati: sono state arrestate 408 persone.

- Totale denunciati: sono state denunciate 3.319 persone.

- Furti: sono diminuiti del 31% rispetto all’anno precedente.

- Rapine: i numeri si mantengono pressochè stabili rispetto all’anno precedente.

- Truffe e frodi informatiche: il lockdown ha inasprito il fenomeno delle frodi informatiche, si è
riscontrato complessivamente un aumento rispetto al precedente anno del 67%.

ATTIVITA’ ANTIDROGA

- Totale arrestati: sono state arrestate 90 persone

- Totale denunciati: sono state denunciate 208 persone.

- Totale segnalati ai sensi art.75 DPR 309/90: oltre 850 persone.

- Stupefacente sequestrato: oltre 30 chili di sostanza stupefacente tra cocaina, marijuana e
hashish

OPERAZIONI DI RILIEVO

(Periodo maggio 2020 - maggio 2021)

PRINCIPALI ATTIVITA’ SVOLTE

COMPAGNIA DI PARMA

- I Carabinieri hanno arrestato in flagranza per porto illegale di armi da sparo, porto abusivo di oggetti atti ad offendere, minacce e danneggiamento un uomo. Mentre ha fatto irruzione all’interno di una ditta dopo aver minacciato il titolare, mostrando una pistola e danneggiato una vetrata. Il veloce intervento delle pattuglie dell’Arma, allertate dalla chiamata al 112, ha permesso di individuare e fermare nelle vicinanze del luogo l'uomo che si stava allontanando. Aveva con sè un martello multiuso e un coltello monofilare con lama di 12 centimetri. La pistola, di cui si era disfatto, è stata successivamente trovata completa di caricatore con 10 colpi ed ulteriori 50 cartucce.

- I Carabinieri a conclusione attività d’indagine ha eseguito un’ordinanza per detenzione ai fini di spaccio nei confronti d 4 cittadini gambiani, segnalando quali assuntori diversi soggetti. Nel corso dell’operazione è stata sequestrato oltre un chilo di sostanza stupefacente tipo marijuana

COMPAGNIA DI BORGO VAL DI TARO

- I Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di due fratelli che a bordo di un’autovettura con targhe clonate e con la carrozzeria dotata del sistema car wrapping che permette, velocemente, il cambio del colore, hanno commesso oltre 20 furti in abitazione ed una tentata rapina in villa. A seguito delle perquisizioni, venivano rinvenuti
monili in oro ed altri oggetti proventi dei furti, restituiti ai proprietari.

- I Carabinieri a seguito di violento omicidio scaturito, per una lite per motivi di vicinato, di un settantenne, hanno arrestato dopo una serrata attività d’indagine l’autore identificato in un coetaneo della vittima.

COMPAGNIA DI SALSOMAGGIORE TERME

- I Carabinieri traevano in arresto, per lesioni personali aggravate, un pregiudicato 25enne che, nel corso di una lite sfociata per futili motivi, colpiva con un coltello un uomo procurandogli gravi lesioni da taglio.

- I Carabinieri hanno tratto in arresto per: maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e resistenza a pubblico ufficiale un cittadino marocchino pluripregiudicato che aveva aggredito la moglie, costringendola a chiudersi in bagno, e successivamente anche i militari operanti, prontamente intervenuti, che riuscivano con difficoltà a contenerlo e metterlo in sicurezza.

COMPAGNIA DI FIDENZA

- I Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 persone, 2 delle quali minorenni ritenuti responsabili, in concorso tra loro, di 11 furti in esercizi commerciali di: Busseto, Roccabianca e Soragna, nel periodo ottobre - dicembre 2019.

- I Carabinieri hanno denunciato alla Procura di Parma, un totale di 13 persone di 12 stranieri ritenuti responsabili, a vario titolo e in concorso tra loro, di detenzione e spaccio di cocaina nei Comuni di Fidenza, Salsomaggiore Terme, Busseto, Alseno (PC), Fiorenzuola d’Arda, nel periodo marzo - dicembre 2019 e segnalato oltre 20 persone.

NUCLEO INVESTIGATIVO

- I Carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio 33 persone e sequestrato complessivamente oltre 16 chili di stupefacente tra cocaina, hashish e marijuana.

- I Carabinieri hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 persone, ritenute componenti di un’associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento ed allo rsfruttamento della prostituzione all’interno di un locale notturno della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il bilancio dei Carabinieri: sequestrati oltre 30 chili di droga in un anno

ParmaToday è in caricamento