Equilibri di Bilancio, Ferretti: "Da Imu e Tasi sono arrivati 67 milioni di euro"

Come previsto dalla legge il Consiglio comunale, entro il 30 settembre, dovrà votare la salvaguardia degli equilibri del Bilancio 2014. Prima di arrivare sui banchi dei consiglieri, però, se ne è parlato nella seduta della commissione "Patrimonio" che si è riunita ieri pomeriggio

Come previsto dalla legge il Consiglio comunale, entro il 30 settembre, dovrà votare la salvaguardia degli equilibri del Bilancio 2014. Prima di arrivare sui banchi dei consiglieri, però, se ne è parlato nella seduta della commissione "Patrimonio" che si è riunita ieri pomeriggio. Come spiegato dall'assessore al Bilancio, Marco Ferretti, le principali variazioni riguardano le entrate tributarie che in generale sono positive: solo dall'Imu e dalla Tasi sono arrivati già 67 milioni, 49 dalla prima e 18 dalla seconda. Per quanto riguarda il settore sociale segno più per i contributi regionali per 1 milione di euro di cui 757 mila per interventi in merito all'emergenza abitativa. Alla voce "spesa corrente" invece, oltre al trasferimento di 1 milione di euro dal Comune a Parma Infrastrutture, vengono registrate maggiori entrate pari a 250 mila euro derivanti dalla distribuzione dei dividendi Tep e Smtp. Si tratta di spese che in ogni caso, come spiegato dall'assessore Ferretti, accertano lo stato di realizzazione delle entrate e delle spese previste in Bilancio e confermano gli equilibri dello stesso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nella seduta di ieri si è discusso anche del Regolamento per la disciplina dell'Imu e della Tasi che - con la Tari il cui regolamento è stato già approvato nei mesi scorsi - compongono la Iuc (Imposta unica comunale). Cosa cambia in sostanza? In particolare per quanto riguarda l'imposta sulla casa il Comune ha integrato nel testo del regolamento alcune riduzioni che riguardano: le abitazione concesse in locazione con affitti concordati, quelle concesse con affitti agevolati, quelle in affitto a studenti e gli immobili concessi in comodato a parenti in linea retta entro il primo grado che la usano come principale abitazione. Il Comune ad oggi, come ha ricordato l'assessore Ferretti, ha incassato solo la metà degli introiti derivanti dal pagamento di Imu e Tasi poiché il saldo per entrambe è previsto entro il 16 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento