In casa dello studente pusher quasi 2 chili di marijuana: 21enne in manette

I carabinieri sono entrati all'interno di una casa di via Abbeveratoia: la droga era in una valigia sotto il suo letto

Quando i carabinieri sono entrati nella sua abitazione di via Abbeveratoia sono stati sorpresi dal forte odore di sostanza stupefacente che proveniva da una delle stanze: all'interno di una valigia, nascosta sotto al letto, infatti c'erano quasi due chili di marijuana, oltre a 1.500 euro in contanti. Un giovane studente universitario di 21 anni è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio ed ora si trova agli domiciliari, dopo la convalida dell'arresto.

20181122_173830_Film2-3

I militari avevano notato un via vai sospetto da un condominio di via Abbeveratoia ed avevano iniziato alcuni servizi di osservazione. Durante uno di questi sopralluoghi lo studente ha aperto la porta chiedendo ai carabinieri in borghese chi fossero. Quando si sono qualificati il giovane ha mostrato agitazione: i militari a quel punto sono entrati ed hanno trovato la valigia sotto al letto. Il 21enne era in casa insieme al coinquilino e si è assunto tutta la responsabilità della droga. I suoi clienti erano probabilmente altri studenti universitari che si rifornivano periodicamente da lui. Il valore sul mercato illegale della marijuana sequestrata si aggira intorno ai 16 mila euro. 

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i rimedi naturali per allontanarle da casa

  • I rimedi naturali per allontanare api, vespe e calabroni senza danneggiare l'ambiente

  • 'Io accolgo': il flash mob con le coperte termiche al Regio

  • I benefici di avere un animale domestico in casa, anche per i bambini

I più letti della settimana

  • Terrore a Traversetolo, autobus a zig zag: i passeggeri evitano la tragedia

  • Respiccio di Fornovo: 53enne muore mentre spegne un incendio

  • Tutte le tortellate di San Giovanni a Parma e provincia

  • Ecco il nuovo Gruppo Parmense Pizzerie di Qualità

  • Autobus impazzito a Traversetolo: l'autista è stato sospeso dal servizio

  • L'ombra delle corse clandestine dietro l'incidente a Traversetolo: "Sfrecciavano una attaccata all'altra"

Torna su
ParmaToday è in caricamento