"Anna Frank", Paci dà il via all'anno scolastico dopo i lavori di ristrutturazione

Il vicesindaco Nicoletta Paci ha voluto portare un saluto e un augurio di buon lavoro ad alunni ed insegnanti della scuola "Anna Frank" di via Pini che ha beneficiato di significativi interventi strutturali

L’anno scolastico è iniziato senza problemi. Dal punto di vista logistico il Comune ha riconsegnato alle autorità scolastiche, in piena efficienza,  gli edifici pronti ad accogliere i bambini al suono della prima campanella, dopo i lavori di manutenzione messi in atto in diverse scuole nel periodo estivo. Nell’occasione, stamattina il vicesindaco Nicoletta Paci, con delega ai servizi educativi, ha voluto portare un saluto e un augurio di buon lavoro ad alunni ed insegnanti in una delle scuole, la “Anna Frank” di via Pini, che ha beneficiato di significativi interventi strutturali nel corso dell’estate.

E per bambini, insegnanti e genitori, è stato un avvio festoso: nella sala teatro della scuola, la dirigente Graziana Morini ha voluto dare il benvenuto soprattutto ai nuovi arrivati, ed ha ringraziato l’Amministrazione Comunale  per il rifacimento integrale del tetto, il nuovo pavimento della mensa e la sistemazione della palestra.

“La mia presenza qui – ha detto Nicoletta Paci – vuole essere un modo per sottolineare l’attenzione che il Comune riserva la mondo della scuola  e soprattutto al benessere e alla sicurezza degli alunni, come testimoniano gli interventi effettuati durante l’estate e soprattutto i progetti che mettiamo in atto per sostenere attività che qualificano gli interventi educativi, sopperendo ai drastici tagli statali che hanno messo in difficoltà le scuole in tutta Italia. Salutando voi – ha concluso Paci – voglio salutare gli oltre  8.117 alunni delle scuole elementari e i 4.798 delle medie che oggi iniziano la loro fatica scolastica”.
La cerimonia si è conclusa con la consegna da parte dei ragazzi di quinta di un  simbolico testimone sotto forma di segnalibro ai 78 remigini della “Anna Frank”.

I lavori effettuati nella scuola Anna Frank hanno riguardato la rimozione delle lastre in cemento amianto in una porzione del tetto ed il rifacimento della pavimentazione della mensa con costi pari a 151mila euro, una spesa rilevante, che viene però in gran parte recuperata grazie ai contributi regionali per l’amianto e al conto termico. Dal complesso, che ospita la scuola primaria  “Anna Frank”, la scuola materna “Sergio Neri” ed, in struttura autonoma, l’asilo nido “Fiocco di Neve”, sono state rimosse le lastre in fibrocemento contenente amianto, che erano utilizzate come manto di impermeabilizzazione della copertura di una porzione della scuola Anna Frank e della scuola materna e sono state sostituite con nuovi pannelli termo-coibentati in acciaio.
La superficie complessiva della copertura si estende per circa 1060 metri quadrati. Oltre a questo, son stati portati a termine i lavori di rifacimento della pavimentazione della mensa posta al primo piano: circa 250 metri quadrati di pavimentazione in gres rosso con evidenti distacchi a cui l’intervento ha posto rimedio.

Quello sulla “Anna Frank” è solo uno dei tanti interventi effettuati in estate sulle scuole. Infatti, ammonta a 2 milioni di euro la somma che l’Amministrazione ha stanziato per i lavori di riqualificazione di alcuni istituti scolastici della città.  Gli interventi includono la rimozione dell’amianto nella copertura di alcune scuole ed interventi di manutenzione straordinaria volti a garantire una maggiore efficienza energetica degli immobili stessi.

Gli interventi di maggior rilievo, compresi nel piano dell’Amministrazione, hanno coinvolto anche altri istituti scolastici come il complesso scuola Vicini - nido Scarabocchio, con costi pari a 397 mila euro e la previsione di lavori di bonifica dell’amianto e rifacimento completo del tetto di scuola, teatro e palestra. Altri 500 mila euro sono stati impegnati per la ristrutturazione integrale dell’asilo nido Trilly, che verrà ristrutturato integralmente e sarà disponibile per il prossimo anno scolastico, e 311.000 per la materna - nido “Zucchero filato”.
In tutto gli edifici interessati da interventi di manutenzione straordinaria fra scuole e asili sono una ventina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento