menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco inaugura il piazzale

Il sindaco inaugura il piazzale

Inaugurato piazzale Salvo D'Acquisto. Vignali: "Impegno mantenuto"

Il progetto, che sarà completato in autunno con le operazioni relative agli spazi verdi, rientra nell'ambito di una valorizzazione che va da via Aurelio Saffi al complesso di San Francesco

Terminati i lavori di riqualificazione di Piazzale Salvo d’Acquisto. La nuova veste assunta dagli spazi nei tre mesi del cantiere è all’insegna di una conformazione più fruibile e funzionale, in grado di valorizzare la piazza e gli spazi pubblici che la contornano. Il progetto è stato condiviso dal Comitato di quartiere e da tutti gli enti preposti.  

“Oggi, – ha sottolineato il sindaco Pietro Vignali, alla presenza degli assessori Fecci e Sassi, del delegato Pallini, di consiglieri comunali, altre autorità e cittadini – procediamo alla riconsegna alla città del Piazzale, che valorizza l’area e gli spazi pubblici, secondo le richieste dei cittadini. Particolare attenzione è stata prestata anche all’illuminazione, nell’ottica di una maggiore sicurezza. Il progetto, che sarà completato in autunno con le operazioni relative agli spazi verdi, rientra nell’ambito di una valorizzazione complessiva dell’intero asse urbano che va da via Aurelio Saffi al complesso di San Francesco”.

Il nuovo piazzale è stato disegnato sulle linee dell’antico convento di Sant’Elisabetta, che fino agli anni ‘60 occupava l’intera area. Questa rilettura, valutata sulla funzionalità contemporanea, ha suggerito la progettazione di spazi aperti, pavimentati e a verde, che consentano una pluralità di utilizzi, dalla frequentazione quotidiana alla presenza di eventi culturali in sinergia con il Complesso di San Francesco, la Casa della Musica e la Casa del Suono. L’ampio spazio pavimentato può godere come fondale della parete est della ex chiesa di Santa Elisabetta, ed è contenuto in una gradevole cornice alberata, servirà per allestire piccoli spettacoli.

Sul percorso di Borgo Pipa, proveniente dal Duomo, il progetto prevede la prosecuzione del terreno in quota con la realizzazione di una terrazza panoramica che si affaccerà sulla nuova piazza consentendo di avere una percezione nuova degli spazi urbani. Il piazzale è inoltre attraversato da rampe pedonali a collegamento dei diversi spazi. Il più significativo, incastrato fra un lato del belvedere e il setto in cemento, indirizza chi lo percorre verso una linea ideale che, passando per B. go Pipa, garantisce una vista privilegiata sulla cupola del Duomo.

Lungo i percorsi prendono vita le “stanze pubbliche all’aperto”, ridotte rispetto al progetto originario, dotate di particolari sedute ed illuminazione appropriata, integrata sia per l’estetica del piazzale che per una maggiore sicurezza nelle ore serali e notturne. Il progetto di valorizzazione è stato validato nel suo insieme dalla Sovrintendenza ai Beni Architettonici e del Paesaggio che ha assecondato il Comune nel desiderio di valorizzare piazzale Salvo d’Acquisto e le attività socio culturali che si svolgono in questa parte di città.

Gli elementi di seduta puntuali, i rubinetti ad altezze differenti, possono diventare anche elementi giocosi ad uso dei bambini del quartiere. Si è integrato l’anello dei pali stradali con un sistema di corpi illuminanti a terra, scelti e posati con lo scopo di valorizzare gli elementi architettonici di progetto. Anche gli alberi di maggior rilievo sono toccati da fasci di luce che li mettono in evidenza. Il progetto della luce ha interessato anche la ex chiesa di Santa Elisabetta della quale, in accordo con Sovrintendenza, è stato messo in evidenza il tamburo nelle ore notturne.

Quanto alle programmate sistemazioni degli spazi verdi, con l’inizio dell’autunno, quando la stagione sarà più appropriata, sarà predisposta la posa del manto erboso compreso l’impianto di irrigazione, saranno piantati nuovi cinque alberi in sostituzione di quelli tagliati, in accordo con la consulta del verde che ne sceglierà l’essenza. Nelle vasche predisposte verranno piantate essenze tappezzanti come la cotonastra con lo scopo di calmierare il volume della cabina elettrica presente in prossimità della chiesa. Il progetto ha garantito un aumento delle superfici a verde e una distribuzione più integrata di queste all’interno degli spazi interessati.


L’investimento da parte del Comune di circa 400 mila euro per riqualificazione del piazzale si inserisce nell’ottica di valorizzazione e recupero dell’intero asse urbano che va da via Aurelio Saffi al complesso di San Francesco, passando per il portico di Borgo delle Colonne, sul quale sono previsti lavori di riqualificazione e messa in sicurezza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento