Giallo in via Cufra: incendio doloso davanti al club a luci rosse

Le indagini proseguono nel massimo riserbo: l'ultima 'sexy notte' al Qube Club si è svolta sabato scorso. La notte successiva le fiamme hanno distrutto un furgone e l'ingresso del locale

E' di origine dolosa l'incendio che, nella notte tra domenica 25 e lunedì 26 agosto, ha distrutto un furgone e ha danneggiato uno degli ingressi del 'Qube club' di via Cufra, al civico 11/b, nella zona di via Spezia a Parma, un locale per adulti a luci rosse. Se dall'esterno l'ingresso di via Cufra sembra quello di un capannone industriale in realtà all'interno ci sono i locali di un club erotico, il cui ingresso è riservato ai soci.

Il rogo è scoppiato poco dopo l'una di notte: il fumo è stato notato da alcuni residenti, che hanno chiamato i carabinieri. Sul posto i militari della stazione di Parma hanno effettuato un sopralluogo per cercare di ricostruire l'episodio: oltre all'incendio è stato anche spaccato il finestrino di un'auto parcheggiata nei pressi del club. Ora gli inquirenti stanno portando avanti le indagini, nel massimo riserbo, per cercare di scavare a fondo nella vita del club e capire se i proprietari avessero ricevuto minacce o intimidazioni. Verranno visionate le immagini delle telecamere di videosorveglianza in zona e verranno probabilmente ascoltati le persone che hanno partecipato alle ultime serate. Gli investigatori per ora hanno le bocche cucite: tutte le piste rimangono aperte. 

furgone-incendio-carabinieri-2

Sul sito internet il 'Qube club' è pubblicizzato come "un elegante club in Emilia per coppie trasgressive e singoli. Un viaggio stimolante in cui vista, udito, olfatto, tatto e gusto sono solleticati all'unisono per poter creare al meglio, lontano da occhi indiscreti, le vostre fantasie più nascoste". L'ultima serata si è tenuta sabato scorso, 24 agosto, un giorno prima dell'incendio doloso. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • "L'ho sentita urlare e sono intervenuto. Così ho fermato lo scippatore"

  • Truffa del Postamat, la maxi indagine riguarda anche Parma

  • Chiamavano i clienti per offrirgli la droga: arrestati tre pusher

Torna su
ParmaToday è in caricamento