Sma Serbatoi, l'incendio è doloso, il titolare: 'In passato solo piccoli vandalismi'

Due taniche di benzina per appiccare le fiamme negli uffici amministrativi dell'azienda di San Prospero. Un obiettivo ben preciso per gli ignoti che hanno agito prima dell'una di notte: "Sono stati distrutti dalle fiamme anche molti documenti"

L'incendio appiccato nella notte tra domenica 22 e lunedì 23 maggio agli uffici amministrativi della Sma Serbatoi di San Prospero è stato con ogni probabilità di natura dolosa. Sono state infatti trovate due taniche di benzina, che sarebbero state utilizzate da ignoti per appiccare il fuoco all'interno degli ambienti: in un caso l'obiettivo non è stato raggiunto. Le indagini sono in corso per cercare di stabilire perchè qualcuno ha deciso di entrare da una finestra allo scopo di incendiare gli uffici. Come racconta il titolare a Parmatoday in passato l'azienda non ha mai subito minacce: "Qualche settimana fa solo qualche episodio di vandalismo che avevamo relegato a poca cosa, prima il danneggiamento di alcune macchinette per il caffè, poi l'incendio di un cumulo di materiale, presente all'esterno della struttura, nel cortile".

Piccoli gesti di vandalismo che potrebbe essere collegati con quanto accaduto prima dell'una di notte di lunedì? Saranno le indagini a stabilirlo: certo è che l'incendio degli uffici di un'azienda non è paragonabile con qualche episodio, probabilmente dovuto alla microcriminalità. "Non abbiamo mai subito minacce in passato, questo episodio è per noi inaspettato. Sono entrati da una finestra ed hanno appiccato il fuoco all'uffico del personale. Le fiamme si sono poi estese agli altri uffici. Non possiamo ancora fare una stima precisa dei danni: oltre ai danni materiali evidenti è andata persa anche molta documentazione, poichè si tattava degli uffici amministrativi. Abbiamo allestito in fretta alcune postazioni di lavoro in un'altra palazzina per chi lavorava in quegli uffici: spero che nei prossimi giorni il lavoro riprenderà come prima, contiamo di riuscire a far tornare la situazione pian piano alla normalità". Nel piazzale dell'azienda non ci sono telecamere

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bedonia, precipita con l'auto nel Taro: muore 20enne

  • Terrore a Fidenza: rogo a bordo dell'autobus pieno di studenti

  • Panico in via Newton, fiamme nella scuola: evacuati gli studenti

  • Tra mercatini di Natale, teatri, concerti e vin brulè: ricchissimo week end di dicembre

  • Fallisce la Sebiplast: al via i licenziamenti collettivi

  • Blitz in casa di un commerciante 46enne: in cantina 23 chili di hashish nascosti tra le bottiglie di vino

Torna su
ParmaToday è in caricamento