menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio nell'isola ecologica di Iren a Baganzola: quintali di rifiuti speciali in fumo

Un incendio si è sviluppato all'interno di un'isola ecologica dell'Iren a Baganzola nel pomeriggio del 6 giugno. Il fumo si è levato alto ed è stato visto da numerosi cittadini da chilometri di distanza. Folli: "Non è chiaro se si è trattato di autocombustione o di un'azione dolosa"

Un incendio si è sviluppato all'interno di un'isola ecologica all'aperto dell' Iren a Baganzola nel pomeriggio del 6 giugno. Il fumo si è levato alto ed è stato visto da numerosi cittadini da chilometri di distanza, da via Baganzola, dalla piscina di Moletolo. Al momento ci sono ancora poche informazioni sull'episodio: i Vigili del Fuoco sono intervenuti sul posto per spegnere le fiamme. Ancora ignote le cause del rogo. I tecnici Arpa si sono recati sul posto per i controlli ambientali. 

sanpancrazioincendio-3

NOTA DELL'ASSESSORE FOLLI: "Appena avvisato dell'incendio mi sono recato sul posto per verificare personalmente le condizioni del rogo che si è sviluppato nella piazzola ingombranti della sede Iren del Cornocchio. I vigili del fuoco presenti sul posto hanno domato rapidamente l'incendio che pare essersi sviluppato attorno alle 14.00. Si trattava di rifiuti ingombranti e speciali di varia natura (metalli, plastiche, materassi, legno, cartone, di tutto un po').  Ho chiamato ARPA per i dovuti controlli sulle emissioni e la Polizia Municipale per la verifica delle registrazioni video mome. Al momento non è chiaro se si tratti di fenomeno di autocombustione oppure di azione dolosa. E' il secondo caso nell'arco di 3 anni che si verifica in quel sito ed alcune considerazioni da parte di Iren sono doverose affinchè la gestione dei rifiuti avvenga in sicurezza e questi incidenti non abbiano più a verificarsi a tutela della salute delle persone. Innanzitutto occorre capire se sia possibile realizzare una tettoia nell'area di stoccaggio affinchè non vi sia un'esposizione diretta ai raggi solari limitando quindi le temperature che inevitabilmente nella stagione estiva si sviluppano. Poi occorre recintare meglio l'area che in alcuni punti presenta falle nella rete che quindi permetterebbero agevole accesso a chiunque. Lunedì presenterò una formale richiesta di valutare una adeguata sistemazione dell'area all'amministratore delegato di Iren Ambiente Roberto Partelini, nonchè alla Provincia, per trovare una soluzione definitiva. Non è tollerabile che in futuro vi possa essere un terzo episodio simile nello stesso sito".

incendio-3

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: già vaccinati oltre 41mila cittadini

  • Incidenti stradali

    Ciclista investito da un'auto a Felino: grave al Maggiore

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento