Incendio in via Pasubio: bambino di 9 anni salvato dal vicino di casa

Le fiamme sarebbero scaturite da una candela che avrebbe fatto prendere fuoco ad un divano e poi all'intera abitazione: Pietro Mare, bancario di 48 anni, è riuscito ad intervenire

Vigili del fuoco

Lo ha salvato entrando nell' appartamento in fiamme, lo ha raggiunto sul balcone, dove il piccolo si era rifugiato, e lo ha portato fuori casa sano e salvo. Protagonista Pietro Mare, bancario di 48 anni, che la scorsa notte ha salvato un bimbo di nove anni rimasto intrappolato nella sua abitazione in fiamme. E' successo attorno a mezzanotte in via Pasubio. La mamma del piccolo era scesa in strada per portare un sacchetto di spazzatura quando una candela nel salotto è caduta sul divano facendo divampare il rogo.

In pochi secondi l'appartamento è stato avvolto dal fumo e nel soggiorno le fiamme avevano già aggredito parte del mobilio. Mare, che abita nel palazzo adiacente, ha sentito le grida del bimbo che si era rifugiato sul balcone e, dopo avere scavalcato il cancello, è salito sino all'appartamento. Qui, sul pianerottolo, ha trovato la madre del bimbo disperata ed alcuni residenti che non riuscivano a raggiungere il piccolo e così si è gettato lui nelle fiamme, trasportando il bimbo all'esterno. Sul posto, nel frattempo, sono intervenuti i Vigili del Fuoco e gli agenti della Polizia, che hanno messo l'area in sicurezza e soccorso l'uomo, che ha riportato una leggera intossicazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

  • Pizzarotti: "Da venerdì torneremo in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento