menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Inceneritore. "Nessuna promessa". E intanto il camino si accende

E' bagarre politica dopo le dichiarazioni del sindaco a Radio 24, che mette le mani avanti: "Mai promesso di fermarlo". E Iren annuncia il via all'accensione preliminare del forno

"Non ho mai promesso di fermare l'inceneritore, ma che avremo fatto di tutto per fermarlo. La battaglia comunque non è finita". Mette le cose in chiaro il sindaco Federico Pizzarotti. E le mani avanti. Se mai ce ne fosse stato bisogno dal primo cittadino arriva la conferma che il termovalorizzatore si farà e nessuno -ormai- potrà opporsi alla sua costruzione. A Radio 24 Pizzarotti affida queste parole di distanza da quanto promesso in campagna elettorale e per cui molti lo hanno scelto alle elezioni amministrative.

INCENERITORE, VIA ALL'ACCENSIONE PRELIMINARE. Prende il via, dopo le prescritte avvenute comunicazioni da parte di Iren Ambiente agli Enti di controllo, la cosiddetta fase preliminare del Polo Ambientale Integrato di Parma. Secondo quanto previsto dalle procedure autorizzative, nel corso della fase preliminare si svolgeranno attività tecniche complementari alla messa a punto del sistema impiantistico del PAI che verranno effettuate a caldo attraverso la combustione di solo gas metano.

La fase preliminare, che consentirà di portare a regime le apparecchiature e gli apparati, oltre che testare le strumentazioni, le automazioni, i macchinari e gli impianti ausiliari del termovalorizzatore, avrà una durata di circa 30 giorni. L’attività di combustione a gas metano sarà controllata sia per quanto riguarda le emissioni al camino, sia per quanto riguarda la qualità dell’aria attraverso la rete delle 4 centraline di monitoraggio – ubicate nei comuni di Parma, Colorno, San Polo e Sorbolo – che Iren Ambiente ha acquistato e messo a disposizione degli Enti di controllo per la verifica delle emissioni in atmosfera. Per mantenere una costante informazione ai cittadini, gli stati di avanzamento della fase preliminare e delle successive verranno pubblicati sul sito www.irenambiente.it alla sezione “Polo Ambientale Integrato di Parma”.

"Il Sindaco Pizzarotti -commenta Nicola Dall'Olio, capogruppo del Pd in Consiglio comunale- una volta al governo della città, dà prova di apprendere molto rapidamente i peggiori abiti di quella casta politica che il suo movimento tanto depreca. Dopo avere impostato tutta la campagna elettorale sulla chiusura dell'inceneritore, ora dichiara alla stampa di non avere mai promesso nulla di simile. Noi ricordiamo altro: manderemo i rifiuti in Olanda, smonteremo il forno, lo venderemo ai cinesi. Ricordiamo anche un confronto all'Auditorium Paganini dove un migliaio di persone applaudiva a queste mirabolanti promesse e fischiava chi chiedeva con quale atto amministrativo pensavano di chiudere il forno. Pizzarotti ci dice oggi che ci siamo sbagliati: abbiamo letto e inteso male noi. Che dire. Quasi meglio di Berlusconi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Vaccino dai 60 ai 64 anni: a Parma 7.400 prenotazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 134 contagi e 2 morti

  • Cronaca

    Omicidio di via Volturno: Patrick Mallardo non risponde al Gip

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento