Inceneritore, la denuncia del Gcr: "Camion pieno di rifiuti arrivati da lontano?"

Dopo le notizie di una possibile accensione dell'impianto da parte di Iren entro la fine del mese di luglio il Comitato parla di un camion uscito ieri mattina al casello di Parma e chiede spiegazioni alle Istituzioni

Inceneritore. Dopo le notizie di una possibile accensione dell'impianto da parte di Iren entro la fine del mese di luglio, allo scopo di incamerare gli incentivi pubblici dei certificati verdi, il Comitato Gestione Corretta Rifiuti tiene le orecchie alzate su tutto quello che succede intorno all'inceneritore di Ugozzolo e chiede chiarimenti rispetto ad un camion pieno di rifiuti che ieri mattina è uscito al casello di Parma e si è diretto in direzione Spip. "E' ipotizzabile che questi rifiuti siano arrivati da lontano?" 

"Circolano mezze notizie -scrive il Gcr- sull'intenzione di Iren di riaccendere il camino di Parma entro fine mese, pare allo scopo di agguantare la sostanziosa fetta di certificati verdi. Infatti lo spostamento dell'accensione ad agosto significherebbe un ulteriore abbassamento degli incentivi pubblici ed un tremendo scrollone al piano di rientro previsto per l'impianto targato Iren.

La cronaca di oggi però desta qualche preoccupazione. Ieri mattina, nelle prime ore del giorno, attorno alle 7,30, un Tir carico di rifiuti è uscito al casello di Parma centro (su via Colorno) ed ha preso la direzione dello Spip. I bookmakers hanno rifiutato le scommesse per l'eccessivo rischio di vincite: dove andava il Tir carico di rifiuti? Quale azienda operante in quella zona potrebbe essere interessata? E poi, da quale direzione proveniva il mezzo? E' ipotizzabile che questi rifiuti siano arrivati da lontano? La sequela di domande potrebbe continuare all'infinito.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicinanza di fine mese, le notizie trapelate, i sussurri e le grida attorno ad Ugozzolo completano anche troppo bene il quadro della situazione. Un appello ai parmigiani. Chi ha visto segnali anche in forma anonima la situazione. Rimaniamo in trepida attesa degli sviluppi. Intanto non sarebbe male che Arpa, Usl, Iren stessa, Comune di Parma, Provincia, ci rendessero edotti delle loro informazioni al riguardo"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento